Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 40

Discussione: Ti consiglio questo libro e ti dico anche il perché...

  1. #11
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    524
    Mentioned
    7 Post(s)
    4. I segreti erotici dei grandi chef. Di Irvine Welsh.

    Bhe, Welsh è uno dei miei autori preferiti, ed è conosciuto dai più grazie a "Trainspotting".
    Questo suo romanzo del 2006 però penso che sia il mio preferito (fino ad ora, dato che non li ho letti tutti). Prendendo spunto da wikip. posso dirvi che è ambientato in una Edimburgo contemporanea e surreale, e parla dei contrasti fra due giovani colleghi diametralmente opposti, sia per estrazione sociale sia per personalità. La trama si sviluppa fra colpi di scena e aneddoti divertenti, giungendo ad una conclusione sorprendentemente inaspettata rispetto alla struttura della storia. Il romanzo tratta i temi più profondi dell'essere umano, intessuti in una storia particolareggiata. Lo stile di Welsh è crudo e diretto, a tratti volgare, caratteristico ed inconfondibile come in tutti i suoi romanzi.
    Danny Skinner e Brian Kibby sono due giovani di belle speranze che lavorano al Comune di Edimburgo, ispezionando le cucine dei ristoranti più in voga per la sezione igiene ambientale.
    fin qui sembrerebbe quindi un lavoro normale e monotono, invece il romanzo offre una serie di avventure allucinate tipiche dei romanzi di Welsh, che a me piacciono un casino.
    Cmq Skinner, bello ed estroverso, ha avuto un'infanzia difficile: cresciuto nei sobborghi della città senza padre e con una madre punk e decisamente eccentrica, cede alle tentazioni che gli si presentano numerose grazie agli agganci sul lavoro. Danny si abbandona ai vizi e rischia di compromettere il suo futuro, come spesso gli ricorda la fidanzata Kay Ballantyne, stupenda ballerina che finirà con l'abbandonarlo dopo l'ennesima umiliazione subita a causa di una sbornia.
    Kibby invece, estremamente timido, vive per il lavoro e nel tempo libero si rinchiude in soffitta per ampliare a dismisura il plastico ferroviario, costruito con il padre durante la sua infanzia dorata, oppure gioca compulsivamente al computer con i personaggi virtuali della rete. Due personaggi simili non possono che entrare in un conflitto esistenziale, che il comune interesse per la bella collega Shannon McDowall contribuisce ad alimentare fino a livelli inimmaginabili.

    Il bello di questo libro è veramente la parte conclusiva ... che va decisamente oltre ciò che ci si aspetterebbe normalmente da un romanzo di Welsh!!!!
    Hasta la legalización. Siempre vida o muerte!

    Xaman'ek

  2. #12
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    524
    Mentioned
    7 Post(s)
    5. e 6. Sempre di Welsh, devo necessariamente consigliare anche "Una testa mozzata" e "Porno".

    Il primo romanzo è un po' l'espressione dell'amore secondo Welsh. Una cosa particolare per questo scrittore. non aspettatevi però una storia melensa bensì una storia nello stile crudo, sboccato, ironico e grottesco tipico appunto di Welsh. A voi scoprirlo.

    Porno invece è la continuazione di "Trainspotting". In questo libro Welsh riprende i 4 personaggi del 1° romanzo a una decina d'anni di distanza dalle esperienze con l'eroina. Il protagonista principale non è più Rent ma Sickboy (il biondino nel film) il quale pensa di fare un business con la cinematografia porno. Quindi in un modo o nell'altro anche gli altri 3 entrano a far parte di questa storia e il bello è che compaiono anche altri personaggi di un altro suo romanzo, ovvero "Colla".
    Cmq non è che con la droga hanno finito, diciamo che principalmente hanno cambiato gusti.
    Anche l'ambientazione non è più la sola Edimburgo, ma nella trama si passa anche da Amsterdam e dalla Costa Azzurra francese.
    Divertentissimo!!!!
    Hasta la legalización. Siempre vida o muerte!

    Xaman'ek

  3. #13
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    524
    Mentioned
    7 Post(s)
    7. e 8. "Il profumo" di Patrick Süskind e "American Psycho" di Bret Easton Ellis.

    questi due li elenco insieme perchè mi sono stati regalati ... insieme. Mi trovavo da alcuni mesi in Messico ed ero in astinenza di libri (dato che appena sceso dall'aereo avevo dimenticato sul primo taxi ben 2 buste della feltrinelli, colme di titoli che avevo comprato prima di partire e che mi ero sbarcamenato avanti e indietro come bagaglio a mano durante i due voli e lo scalo di 6 ore all'aeroporto di newark, necessari per arrivare a Cancun).
    cmq una meravigliosa ragazza italiana, appreso che ero in astinenza, mi ha prontamente regalato questi due titoli.

    "Il profumo", del 1985, è famosissimo ma allora io l'avevo solo sentito nominare. Più tardi è stato girato anche il film, molto bello e molto (e incredibilmente) fedele al romanzo, ma il libro è davvero una cosa meravigliosa, un libro che ti fa vivere non delle sensazioni ma dei "sentori". Per me è stato una rivelazione incredibile, una cosa davvero difficile da descrivere (per questo faccio i complimenti vivissimi al regista del film), forse davvero uno tra i più bei libri mai scritti e soprattutto GENIALE!!!!!!!!

    "American Psycho" altro titolo famoso e da cui è sempre stato tratto un film, bello anche quello, ma il romanzo è davvero Psycho!!!!
    Quello che più mi ha colpito è la narrazione davvero maniacale per i dettagli che ti fa necessariamente immedesimare nel protagonista del romanzo, uno "psicopatico della vita normale" (come forse lo siamo un po' tutti), il quale però si fissa in maniera davvero maniacale sulle creme migliori per il corpo, i vestiti più pregiati, e addirittura ossessione massima per lui è il tipo di carta, i caratteri e i finimenti dei bigliettini da visita di un suo collega/avversario.
    vi riporto una breve deswcrizione da wikip.:
    Patrick Bateman, giovane yuppie di Wall Street di ventisette anni, laureato alla prestigiosa Università di Harvard con un Master universitario in economia, ha un lavoro da 190 mila dollari all'anno, una fidanzata ricca, attraente e superficiale, una cerchia di amici come lui. Giudica le persone che gli gravitano attorno a seconda di quali abiti indossano (tutti capi firmati, come i suoi, e dei quali lui riconosce lo stilista e che descrive minuziosamente), fa lunghe sessioni di ginnastica nella palestra più esclusiva, trascorre con gli amici folli notti a base di sesso, alcol e cocaina nei locali più esclusivi di Manhattan. La mattina è scandita da normali occupazioni, la notte è all'insegna della trasgressione.
    Le luci, i colori, i suoni, le immagini patinate sono il ritratto degli anni ottanta. Ma la vita di Bateman è scandita da ritmi incalzanti e deliranti, da folli ossessioni: riuscire a prenotare un tavolo al "Dorsia", il ristorante più frequentato dal suo idolo Donald Trump, saperne di più sul misterioso "Portafoglio Fisher" gestito dallo scaltro collega Paul Owen, noleggiare in continuazione, in modo maniacale, la videocassetta del film Omicidio a luci rosse, non perdere una puntata del Patty Winters Show.
    E di notte il "ragazzo della porta accanto" si trasforma in un mostro omicida, in un torturatore freddo, metodico e spietato. A tal punto che la routine quotidiana, la vita da favola e gli istinti e le pulsioni più terribili si fondono in un cocktail micidiale.
    Hasta la legalización. Siempre vida o muerte!

    Xaman'ek

  4. #14
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    2,455
    Mentioned
    81 Post(s)
    1Q84 di Haruki Murakami

    Sto ancora leggendo il libro 2 (è un'opera divisa in 3 parti), ma già mi sento di consigliarlo caldamente a tutti. Avevo già letto qualche libro di questo autore, e mi ero innamorato della sua maniera di scrivere, semplice e concisa, ma dannatamente poetica. E leggendo quest'opera, che in tanti considerano il suo capolavoro, non posso che riaffermare ciò che pensavo di lui in precedenza: è un grande.
    In questo libro trovate amore e odio, malinconia e vendetta, dramma e thriller, erotismo e purezza, esotico e occidentale.

    La maggior parte delle persone non crede nella verità, ma in ciò che desidera sia la verità

  5. #15
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    590
    Mentioned
    10 Post(s)
    Ecco i libri che mi hanno lasciato un segno:
    1) 1984 di George Orwell - Ecco un libro che ti coinvolge sin dalle prime pagine e ti trasporta in un mondo distopico tremendamente (per alcuni aspetti) simile all'attuale. Lo stile di scrittura di Orwell è diretto e abbastanza semplice e l'idea di base del libro è geniale.

    2) Il cacciatore di acquiloni di Khaled Hosseini - E' un libro che sa emozionarti come pochi (a me è scappata anche qualche lacrimuccia) e riesce a farti sentire partecipe. La storia che racconta è drammatica e riesce a rappresentare in modo efficace ciò che significa vivere in certi paesi del mondo.

    3) Il giovane Holden di J.D. Salinger - Ciò che mi ha colpito di più di questo libro è lo stile con cui l'autore racconta la storia del protagonista. E' dannatamente schietto e gergale, ma penso sia proprio questo il punto di forza. E' un libro semplice e si finisce abbastanza in fretta, ma è così coinvolgente che quando si arriva all'ultima pagina non si vorrebbe leggerla per far sì di poter continuare ancora...

    4) Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde - E' un capolavoro. Un'idea di fondo molto originale e proprio per questo è diventato un classico della letteratura inglese. Wilde scrive in modo sublime e alcune frasi sono delle vere pillole di vita.

    5) L'alchimista di Paulo Coelho - Come quasi tutte le opere di Coelho vi sono elementi religiosi/spirituali all'interno delle storie che racconta ed è proprio questa caratteristica che inizialmente mi rese riluttante a leggerlo. Ma una volta che si inizia a leggerlo non ci si riesce più a fermare. Non dimenticherò mai le emozioni che ho provato mentre leggevo, mi sono sentita come se fossi nel deserto di notte attorno ad un narghilè a godermi le stelle. Questo libro l'ho amato e odiato, ma alla fine ha prevalso l'amore.



    Non ho scritto le trame dei libri perchè potete tranquillamente leggerle su Wikipedia. Ho voluto solo accennare alle caratteristiche che secondo me hanno reso speciali questi libri.
    Hidden Content

    Hidden Content

    Quando avranno inquinato l'ultimo fiume, abbattuto l'ultimo albero, preso l'ultimo bisonte, pescato l'ultimo pesce, solo allora si accorgeranno di non poter mangiare il denaro accumulato nelle loro banche. (Toro Seduto)

  6. #16
    Data Registrazione
    May 2013
    Località
    Little Spot On Planet Heart
    Messaggi
    913
    Mentioned
    7 Post(s)
    Bel libro, Bettinelli era proprio di queste parti, ecco forse perchè ha girato il mondo in vespa...
    Complimenti a Phil per il tread! Il mio preferito, riletto più volte, è:"La danza dei Maestri Wu Li", di Gary Zukav, affascinante viaggio nella Fisica, che mostra quanto simile sia alla Filosofia!

    "Privata della matematica, la fisica diviene puro incanto. Non importa quanto siate ignoranti in scienza, finito di leggere questo libro vi sentirete voi stessi un Maestro Wu Li."
    (cit. F. De Andrè)
    Per strada tante facce non hanno un bel colore,
    qui chi non terrorizza si ammala di terrore,
    c'è chi aspetta la pioggia per non piangere da solo,
    io sono d'un altro avviso,son bombarolo!
    Hidden Content Hidden Content Hidden Content

  7. #17
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    1,525
    Mentioned
    217 Post(s)
    Xamanek, credo che abbiamo gusti simili in tema di letture...bella

    Io consiglio il sempre attuale Siddharta di Hesse. E' un libro di facile lettura e ottima scorrevolezza. Ciò nonostante riesce a dare una miriade di spunti di riflessioni su questioni non banali, che tutti dovrebbero fare.

    Terzani....Terzani è stato un grande! Uno dei pochi uomini a cui vorrei stringere davvero la mano e dirgli grazie. Non c'è un libro in particolare che consiglierei, ma se dovessi scegliere, escludendo le pubblicazioni più orientate al giornalismo, sceglierei ''Un indovino mi disse'' ...... o forse '' Un altro giro di giostra''.


  8. #18
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    nella nebbia della bassa
    Messaggi
    2,330
    Mentioned
    99 Post(s)
    Vedo che la lettura ci accomuna khaled hosseini ha scritto anche un altro gran libro ho chiesto di avere le ali!

    Grandissima lettura anche un altro giro di giostra
    Se non fai parte della soluzione,fai parte del problema.

  9. #19
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    9,092
    Mentioned
    588 Post(s)
    “Il problema delle citazioni in Internet è che non puoi verificare la loro autenticità.” Abraham Lincoln

    "Hidden Content " Sdrino

    Hidden Content Originariamente Scritto da folgore
    la bestemmia ci sta sempre a prescindere.

  10. #20
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Denmark
    Messaggi
    1,222
    Mentioned
    157 Post(s)
    Un consiglio di lettura per chi si sente un po' perso: potrebbe essere utile per ritrovarsi o per perdersi ancora un po' ...
    Lui per me è un grande (matto!) e dire che lo adoro è veramente poco .
    "Al dì là del bene e del male" è un capolavoro di Friedrich Nietzsche, alcuni dei miei amici non sono riusciti a leggerlo (è vero a volte è un po' pedante ma daltronde era un filologo/filosofo fuori dagli schemi ) ma per chi ha un po' di pazienza ne vale davvero la pena
    And you tried to accumulate But the world is full of hate
    So all of your best thoughts just adrift through space
    I know a place where we can carry on,
    We can carry on, we can carry on...
    And this people like you, ooh, people like me
    People need to be free, yeah!
    There's a place in the sun where there is love for everyone
    Where we can be yeah!
    (Bob Marley) Hidden Content

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Questo sito utilizza cookies di analytics su dati esclusivamente aggregati e cookies di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente tramite plugin sociali e video.
Cliccando su oppure continuando la navigazione sul sito accetti i cookies. Per l'informativa completa clicca qui.