Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29

Discussione: DYNAMIC FEMALE..viaggio premio Dinafem a San Sebastian

  1. #1
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,602
    Mentioned
    357 Post(s)


    "Io ne ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi, navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione, e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser..e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo..come lacrime nella pioggia..è tempo di morire.."


    E così è stato..ho visto installazioni pazzesche..conosciuto e abbracciato persone meravigliose..visitato una seedbank con un cuore insolito..con una personalità, una passione che ben conosciamo anche noi.. ….si lo so che quando sono emozionato parto con millemila frasi perdendo il filo del discorso..provo a raccontarvi tutto dall'inizio..

    Io ne ho visto di cose che…..si parlave di Blade Runner e della passione del nostro referente Dinafem Nico per tutti i film di fantascienza mentre aspettavamo Doc Kush..eravamo da poco scesi dall'aereo e ci attendeva un incontro con il creatore di Dinafem..ma questo non è ancora l'inizio accidenti..ci riprovo!!!

    ..tutto comincia ad aprile quando ricevo un messaggio sul telefono che dice..weeee tuttappo'???..notiziona, l'amico sardo mi ha proposto di scambiarci il premio, tu avevi un viaggio prenotato giusto??? Riesci a farlo e ne approfittiamo per andarci insieme???..la mia risposta è stata immediata nonostante non avessi nulla di prenotato e una moglie da convincere!!! ho tirato fuori la mia anima da paraculo e tra mille attenzioni ottengo il lasciapassare..

    ..con lo zainetto pronto compagno di tante avventure arriva la mattina della nostra partenza..direzione San Sebastian, Spagna, ops pardon Paesi Baschi..in Aeroporto abbraccio un emozionatissimo Otzi e per alleviare il lungo viaggio ci fumiamo un paio di micce nel vigilatissimo parcheggio fino a quando gli autoparlanti annunciano i nostri nomi con il volo prossimo alla partenza..si parte..
    Ci aspettavamo un cartello con scritto "FATTONI" o Vincitori Dinafem contest o "i PIRLA" e invece ci siamo trovati subito il nostro Nico che ben ci conosce dopo tante fiere passate a disturbarlo e spendo subito due parole per il nostro accompagnatore..FANTASTICO..vale solo lui tutto il viaggio perché è stato eccezzionale veramente in tutto..dalla macchina taxiganjastyle, alla cortesia, le coccole,le infinite attenzioni..noi lo abbiamo capito subito dopo la nostra frase pochi secondi lasciato l'aeroporto,Nico ci porti in un Csc che vogliamo fumare subito qualcosa???.quel suo sguardo e quella sua espressione come a dire cazzo dite siamo in Dinafem ci ha spalancato l'anima e rimarrà sempre impresso nella mia mente..

    ..con un paio di bombette che i nostri DinaBreeder stavano lanciando sul mercato i nostri enjointer cominciavano la loro basca avventura..
    Mi sono sempre sentito un pochino zingaro, partire senza organizzare nulla e inventarmi tutto al momento è una cosa che adoro ma le cose sembravano ben diverse, si prospettavano incontri importanti, interessanti visite guidate, itinerari ben studiati, un Hotel con troppe stelle e degustazioni divine..c'era molto nervosismo nelle mie mani mentre provavo a sistemarmi il cappello di paglia in tutti i modi..sempre per colpa di quella maledetta calvizia..senza accorgermene il nostro Nico parcheggia e con Otzi cominciano a parlare di bastioni di orione e costellazioni cosmiche, penso sia proprio buona questo nuovo DinaStrain per come stanno rincoglioniti quei due con questa fissazione per la fantascienza..ultimamente ho il canale bloccato su Youporn quindi decido di non entrare nei loro discorsi mentre pure io esploro culi di orione e tette cosmiche..proprio buoni questi nuovi Strain continuo a pensare, poi pero' vedo venire verso di noi Doc Kush, lo riconosco subito dopo averlo intravisto al Canapamundi e me lo abbraccio fortissimo facendo sentire tutto il nostro riconoscimento, ripenso che Nico aveva detto da subito che dovevamo conoscere il Signor Dinafem ma io continuavo a ripensare alla sua espressione come a dire cazzo dici che siete in Dinafem e intanto stringevo tra indice e medio la mia prima miccia basca..ora pero' fatemi parlare del signor Dinafem!!!..così mi piace definirlo tra queste nostre quattro righe, Signor Dinafem mentre nella mia testa echeggia il suo vero nome..se mai dovessi avere un altro figlio lo chiamero' proprio come il Signor Dinafem..un nome stupendo come la persona che lo indossa, un uomo dall'aspetto tranquillo, pacato, bellissimo con tantissimi capelli e due occhi di chi ha realizzato un sogno che deve ancora vivere, una persona capace di emanare energia mentre si racconta, quella magia che ti tiene fisso ad ascoltare mentre il parchetto dove avevamo deciso di passare assieme qualche ora ci chiude all'interno perché l'orario di chiusura è scaduto da molto ma noi siamo con il Signor Dinafem, che ci ha raccontato tutto di sé e della sua azienda, che ci ha rivelato le tantissime difficoltà e i tantissimi progetti, che si è aperto completamente a noi rispondendo a tutte le nostre domande, con un Italiano ottimo, il Signor Dinafem che ci ha portato un sacco di assaggi per passare al meglio quei giorni di vacanza, che ci ha portato personalmente in Hotel per provare qualche DinaDelizia, il Signor Dinafem che in fondo è un grandissimo imprenditore ma tra noi zingari riusciva ad essere semplicemente il Signor Dinafem, con la sua energia, la sua magia..abbiamo passato un sacco di tempo assieme e condiviso un bellissimo pomeriggio e mentre noto il suo imbarazzo per i miei continui abbracci e ringraziamenti chiedo se il giorno dopo lo trovavo negli uffici Dinafem..domani sono previste bellissime onde e me ne vado con mio figlio a fare surf mi risponde..me lo riabbraccio mentre con le lacrime agli occhi anche io come i miei figli avevo trovato finalmente un supereroe de emulare..

  2. #2
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,602
    Mentioned
    357 Post(s)
    ..mentre salutiamo il capo mi accorgo che parlotta con il nostro Nico e quando rientra in macchina scuotendo il capo dall'alto verso il basso facendo tantissimi si si si si capisco che si son detti qualcosa di importantissimo..che succede Basco Italiano (mi piace soprannominarlo così il nostro Nico)..Doc Kush mi ha dato ottimi consigli per stasera e direi di cominciare la serata..e così sempre con le lacrime agli occhi io e Otzi ci guardiamo scuotendo il capo e ripetendo son cazzi nostri..



    Approfittando del piccolo viaggetto in macchina verso la nostra destinazione mi ricordo di avere famiglia e avviso che sono arrivato..l'aereo ci ha messo circa dodici ore mi lamento con mia moglie..



    Ovviamente da uno che si fuma le canne e lavora per Dinafem non puoi aspettarti che tutto vada liscio..dovevamo incontrare un loro breeder eccezionale direttamente nel suo appartamento per poter poi passare la serata assieme ma il nostro Basco Italiano non riconosceva la casa che era in una zona con abitazioni praticamente identiche..non potevo essere utile alla ricerca ma la vegetazione che avvolgeva una di queste casette mi indirizzo' sicuro nella mia affermazione..è questa!!! siamo arrivati..cazzo!..tante le specie vegetali nel vialetto, nessuna piantina di cannabis tra queste ma il vigore, i frutti incantevoli indicavano un grandissimo pollice verde..
    ..fidandosi della mia intuizione il nostro Basco Italiano suona il campanello e ad aprirci è un ragazzo dall'aspetto Salentino, carnagione scura con una età simile alla mia, con mooolti più capelli rispetto a me mannaggia la calvizia..dietro di lui una aurea che fa intendere subito le grandi capacità e una ventata di squisito odore di cannone appoggiato in qualche posacenere che dice "cercami"..mi presento, me lo abbraccio e faccio intendere che i polmoni sono ottimi e reggono alla grande, vado alla ricerca del cannone e lo trovo accanto ad un altro splendido collaboratore Dinafem dall'aspetto vispo, bellissimo, molto simile a Lupin protagonista del relativo manga, mi presento, me lo abbraccio mentre farfuglia cose in spagnolo misto francese misto inglese che non comprendo, scoperchio il torace, espongo i polmoni e senza parole ne mezzi termini faccio intendere che son pronto a cominciare la serata mentre guardo un esterrefatto Otzi in lacrime di gioia, più fatto che ester..
    ..una serata magnifica..la migliore di questo 2016..sguardi curiosi..espressioni strane di chi nasconde all'interlocutore che non sta capendo quasi nulla di cio' che dice..occhi rossi, posaceneri pieni in una stanza che si riempiva di risate, abbracci,passaggi indiscreti e tanta dolcevita..
    Dopo una fenomenale Dinachem con sentori balsamici da leccarsi i baffi e che tuttora rimpiango mentre scrivo con una Industrial Plant che mi acceca l'occhio destro, il nostro Breeder salentino mi chiede in Spagnolo quali sono i miei gusti cannabici, questa domanda la capisco subito e rispondo in fretta, adoro le Cheese con il loro retrogusto unico, le erbe citrate e limonate..è in quel momento che mostra tutti i suoi barattoli e comincia a passarmi tutti gli strain Dinafem Cheese con relativo fenotipo..tfjhhdtghghu..scusate ma sono caduto dalla sedia nel rivivere quel momento..mentre rullavo la Kush'n Cheese ripensavo a mio padre che mi diceva sempre..sei un ragazzo molto fortunato tu, non credo nella fortuna ma tu sei fortunato, aveva ragione cazzo e tra una boccata e l'altra nella mia testa suonava il motivetto di Jovanotti..mi ci rispecchio tuttora..mentre Otzi mi passava un'altra canna di Kush'n Cheese mi si raccomandava di avvertire le sottili differenze tra i due fenotipi e io sentivo solo una Cheese spettacolare scendere lentamente per poi risalire mentre pensavo alla mia mamma e mi chiedevo perché ho voluto tagliare i rapporti da tempo, in questi giorni devo assolutamente chiamarla..si parla tanto durante questa magnifica serata, Italiano, Spagnolo, Francese e Inglese senza comprenderci in pieno, ci scambiamo tantissime informazioni mentre Nico continuava a ricordarmi che davanti a me avevo il loro biobreeder e che dovevo captare ogni suo segreto organico, ogni trucco, ma io porca di quella miseria continuavo a dare calcetti a Nico orgoglioso dei miei lavori in cocco e idro, con i miei fertilizzanti minerali che adoro, un lavoro duro per ottenere un ottimo gusto e un raccolto da re..ma poi ho cominciato a chiedere di questo Bio e il nostro Basco Salentino aveva davanti a se tutto il necessario per convincermi e spezzarmi le gambe..bhe ci è riuscito e non è facile adesso ricominciare a studiare ne tantomeno convincere mia moglie a differenziare l'umido per il compost..

  3. #3
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,602
    Mentioned
    357 Post(s)
    Quando mi hanno passato la Blue Cheese non avevo alcun dubbio..al mio ritorno sul territorio Italiano dovevo preparare il mio prossimo MultiCheeseStrain..



    ..quando mi hanno passato il secondo fenotipo di Blue Cheese mi si raccomandava di avvertire le sottili differenze tra i due fenotipi e io sentivo solo una Cheese spettacolare scendere lentamente per poi risalire mentre pensavo ad Enjoint e ad ogni Enjointer, erano ore che non entravo per vedere se era tutto a posto mentre mi rimproveravo per tante cose, per gli screzi con qualcuno di loro, per un incontro mancato che mi ha fatto perdere l'occasione di conoscere un ottimo enjointer e un ottimo amico, per la mia poca partecipazione a scrivere, consigliare, raccontare nonostante adori tutto questo nella vita reale, leggere o ascoltare per poi esserci mentre scrivo la mia vita..quando mi hanno passato la Deep Cheese mi sono ricordato di avere moglie e figli e quel pensiero riesce sempre a rimettermi in piedi, dritto sulla schiena orgoglioso di una famiglia capace di riempirmi la giornata inondandomi il cuore..quando mi hanno passato il secondo fenotipo mi si raccomandava di avvertire le sottili differenze tra i due fenotipi e io sentivo solo una Cheese spettacolare scendere lentamente per poi risalire mentre pensavo "minchia ma quante buonissime Cheese sono riusciti a creare questi piccoli grandi geni"..e pensavo anche alla stupenda installazione al piano di sotto piena di vita nel terreno capace di generare piante con aromi unici, pulite da ogni forma di inquinamento con ottime rese..un metodo di coltivazione che rispetta l'ambiente e i suoi equilibri evitando lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali preservando le biodiversità dell'ambiente..
    Mentre consumiamo tantissimi spinelli e ogni forma di abbeveramento ci si ricorda che dovevamo passare la serata in qualche caratteristico locale ma in tutte le lingue del mondo decidiamo di fumare ancora assieme tantissimi spinelli mettendo a cucinare un po' di pasta bio..daje..speravo con questo viaggio di fumare tantissimi strain per indirizzarmi nei miei prossimi cultivi ma mai avrei pensato di riuscire a fumare tanto e bene in una sola sera con una compagnia magica..ricordo ogni sentore, ogni terpene a invadermi, le magnifiche erbe personali che creavano questi due splendidi coltivatori, ricordo Kalijah, la Bluebarry Headband, la Big Kush, la splendida Dinamex amicomio bello se mai mi leggerai..ricordo ogni vostro consiglio, le piante enormi di menta nel terrazzo in un minuscolo biovaso, ricordo ogni sorriso e le mille attenzioni per noi due poveri emigrati in cerca di una accoglienza come la vostra..
    ..sono le quattro passate e decidiamo di ritirarci, distrutti Nico ci ricorda di mettere la sveglia alle otto che ci attendeva la visita negli uffici Dinafem..scuotendo il capo dall'alto verso il basso ad indicare si si si rassicuriamo Nico che alle otto e un quarto massimo e venti stavamo pronti nella Hall per la colazione..

  4. #4
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,602
    Mentioned
    357 Post(s)
    La sveglia suona prestissimo quella mattina e verso le dieci passate i nostri eroi sono nella hall a ordinare caffè e cornetto..il tempo di rullare un paio di micce e subito verso gli uffici Dinafem..degno del miglior accompagnatore dell'anno il nostro Basco Italiano ci fa un riassunto della giornata sempre con quella sua straordinaria espressione a dire tranquilli che state in Dinafem..non siamo distanti dall'hotel e Otzi si offende perché non abbiamo ancora acceso nessun cannone mentre osservo gli uffici Dinafem e mi dico quindi è qua che devo mandare il Curriculum Vitae..si apre una porta e decidiamo di entrare..

    La prima cosa che noto è la tranquillità che si respira, lavoratori sereni con un grandissimo sorriso per farci sentire a nostro agio, eccoci in casa Dinafem, ci stanno dando la possibilità di sbirciare dietro ogni porta, in ogni angolo, non ci nascondono nulla mentre le nostre tantissime domande trovano risposte certe, visibili, palpabili..mi sembra di essere tornato a scuola in una delle tante gite per conoscere le aziende del territorio, seguiamo uno schema di visita ben studiato che tocca tutte le varie fasi di lavorazione, la maestra ha organizzato bene questo incontro e spera che qualche bimbo torni a casa sapendo finalmente il lavoro che gli piace..la nostra maestra è un Basco Italiano, Nico..ora finalmente so' cosa voglio fare da grande..

    Abbiamo fatto un giro inverso cominciando dall'imballaggio e spedizione..ci guardavamo attoniti io e il mio Otzi nel vedere le infinite scatole sistemate in maniera maniacale in quel magazzino pulitissimo, la ragazza che doveva mostrarci come avveniva tutto questo continuava a descrivere il processo mentre ci avvicinavamo nell'ufficio dove i semi vengono puliti, selezionati e impacchettati..un lavoro grandissimo che richiede calma e concentrazione eseguita da personale femminile altamente qualificato senza il vizio nostro..anche in questo caso tutto il processo ci è stato accuratamente descritto mentre noi distratti continuavamo a fissare l'enorme frigorifero di generazione startrek che conteneva infiniti semi di ogni strain Dinafem ancora da pulire, selezionare e imbustare, accanto a me Otzi continuava a ripetermi eccoli i semi da spargere su tutto il territorio nazionale come segno di disobbedienza..non potevo dargli torto..
    Con tutto il nostro entusiasmo abbiamo salutato e ringraziato questa prima parte dello staff Dinafem per proseguire la nostra visita ma c'era una cosa che dovevamo andare a fare, rompere le palle al tecnico che aveva appena finito di stampare a Laser le scatoline metalliche con il nostro logo preferito pronte per la spedizione..ne volevo assolutamente una vergine con scritto Propofol ma il mio paraculismo non è bastato ne tantomeno qualche mazzetta in contanti..siamo usciti a mani vuote mannaggia la miseria senza perdere l'entusiasmo..
    Successivamente siamo passati alla visita del growshop Dinafem..diciamo.. e sembrava di stare in fiera nel vedere tanti prodotti..si sono aperte le porte di tantissimi uffici operativi negli ordini e nelle consegne internazionali con dentro personale affabile, semplice e di ottima compagnia, abbiamo ritrovato e salutato qualcuno dei ragazzi che ritrovo sempre agli stand quando passo nelle varie fiere italiane, per tutti noi eravamo i ragazzi vincitori del contest e tutti si complimentavano per questo, ho lasciato un sacco di capelli sul pavimento mentre con vergogna mi prendevo i complimenti e gli abbracci..mai mi sono permesso di rivelare che io il contest non lo avevo vinto e neppure ci avevo preso parte..finora..
    Decido di fare felice Otzi e con una scusa me lo porto nel parcheggio mostrando una miccia di Cheese lasciata da Doc Kush..era ora di una pausa..l'emozione puo' giocare brutti scherzi e noi eravamo frementi, entusiasti..pausa cannone, fanne un'altra amicomiobello..


  5. #5
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,602
    Mentioned
    357 Post(s)
    Stavo divinamente..come un ragnetto rosso in una cima di ganja arriviamo nel cuore di Dinafem, trofei, coppe, poster cannabici ognuno disposto in maniera logica per invitare il viaggiatore a proseguire il viaggio, l'ufficio del mio eroe in un angolo buio per permettere ai ragazzi di avere le stanze migliori, piene di luce per esprimersi e creare..accarezzavo la sua scrivania sperando di rincontrarlo prestissimo..le stanze del fotografo dove disposti sul tavolo c'erano i prossimi Dinaseed da incorniciare..anche il fotografo con tutta la sua professionalità ci ha mostrato tutti e dettagli e svelato segreti per foto perfette..scopriremo più avanti che oltre alla passione per le foto avevamo davanti a noi un'atro splendido DinaBreeder..sento il profumo del caffè provenire dalla stanza accanto e riconosco subito la canzone di sottofondo Nofx "Philthy Phil Philantrhropist" chiedo al giovane ragazzo che sorseggia dalla tazzina di plastica..Bravo mi dice lui in spagnolo..non ricordo pero' come si dice..bravos scrivero' allora.mi presento a questo altro splendido ragazzo dal bell'aspetto, biondo con stile punkcaliforniano nella sua forma da fighetto, mi offre subito un Lavazza in capsule che riesce a riempire fino all'orlo allungandomi il caffè tantissimo..dice che stà in pausa e propone un cannone mentre il nostro Otzi lo aveva acceso da tempo senza che nessuno se ne accorgesse e con il suo solito modo pacato comincia a passarla..il nostro giovane ragazzo è il tecnico di laboratorio e orgoglioso ci mostra il suo ufficio, il suo lavoro e il fichissimo Cromatografo..con molta professionalità anche lui perde parecchio tempo con noi per illustrarci tutto mentre il disco dei Nofx continuava a girare..
    Le pause fanno sempre bene e dopo la nostra ennesima pausa giriamo tutti gli uffici che compongono quel puzzle complicato..Amministrazione, uffici del personale, marketing e sviluppo, ufficio traduzione e stampa, sempre con quella atmosfera che ancora invidio..fatta da una persona capace di creare una squadra fenomenale, compatta, motivata, una persona capace di percepire le singole capacità di ogni dipendente dando loro piena fiducia e autonomia..e il sistema funziona benissimo, dove lavoro io ogni singola peculiarità è stata presa e buttata nel cesso obbligando noi scontenti lavoratori a seguire linee guide e talvolta assurde richieste..in questa squadra che mi si presentava ognuno aveva un singolo sogno da seguire, caratteri e personalità diverse ma tutto ruotava con una armonia che nelle nostre aziende, fabbriche, luoghi di lavoro abbiamo ormai perso da tempo..ognuno aveva un ruolo ma poteva andare ben oltre per l'azienda..ognuno di questi ragazzi era Dinafem..
    ..proseguiva magnificamente la nostra gita a San Sebastian mentre la nostra maestra Basca Italiana continuava a preoccuparsi per noi..e come accade sempre durante le gite stava arrivando il momento dello svago e del pranzo..abbracciamo con infinita riconoscenza i ragazzi Dinafem e prendiamo appuntamento per la serata con il nostro sosia di Lupin che appariva diverso, più vispo rispetto alla sera prima dove devastandoci i suoi occhi si erano fatti piccoli piccoli cambiandone l'aspetto..ci ritroviamo il nostro fotografo che con la macchina pronta ci invita a seguirlo in qualche loro installazione..con un tuffo rovesciato ci precipitiamo in macchina mentre il nostro Otzi ci ricordava che era ora di una bella miccia..in un primo momento ho pensato ci mettessero le bende agli occhi per non riconoscere i posti ma con la mente annebbiata dal verde fumo riuscivo a malapena a percepire il mio respiro e stupidamente propongo loro di bendarci..mica ci saremmo offesi..tante risate, qualche altro tiro e arriviamo nella installazione che ospita le Automatiche, il posto evoca ricordi lontani quando da piccolino abitavo in aperta campagna, una vista magnifica e un'aria impagabile..si apre un'altra porta Dinafem e resto incredulo nel trovarmi davanti delle Automatiche..



    ..cime enormi piene di resina, piante ben strutturate di un verde brillante, nessuna presenza di bestioline..un'area di coltivazione ottimamente sfruttata, impianto di areazione ben dimensionato, vasi da 11 litri con terra e cocco 50/50, sistema ebb and flood e lampade, hps agro da 400 Watt on 20/4..in un'altra parte della stanza un bianco telo posato verticalmente con diverse macchine fotografiche accanto mi fa capire che c'è ben altro e domandando comprendo che sono modelle piante da catalogo pronte per il loro book fotografico..ritorno nell'area di coltivazione e comincio a molestare una bubba kush auto..socchiudo la porta pensando di stare in compagnia di una porca top model..


  6. #6
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,602
    Mentioned
    357 Post(s)
    Dopo aver saziato gli occhi e l'olfatto ci portano a mangiare poco distante..una vista completa dell'oceano e la natura selvaggia attorno allietano la nostra siesta..menu locale con ottime pietanze e crema Catalana per concludere, un caffè, qualche miccia e una certezza..era ora di un bel bagno nell'oceano..
    Facciamo un veloce giro di San Sebastian ammirando il suo centro storico delimitato dal monte Urgull, il fiume Urumea e la baia de La Concha..ci inoltriamo in questo suggestivo labirinto di strade e vicoli trovando la Basilica di Santa Maria, la Piazza della Costituzione e il museo di San Telmo..rimango meravigliato dalla modernità che ritrovo tra vecchi edifici e luoghi di culto..ci fermiamo qualche minuto quando passiamo davanti al nuovissimo Conservatorio di musica Pais Vasco lasciandoci travolgere da tanta bellezza..parcheggiamo vicino a La Concha, una delle migliori spiagge urbane al mondo e luogo simbolo di San Sebastian, situata sull'omonima baia, nel cuore della città,caratterizzato dalle ringhiere d'inizio Novecento, un faro, terrazze e la spettacolare Isola di Santa Clara poco distante..
    La spiaggia davanti a noi appariva affollata, bambini in gruppo nei classici giochi estivi, fighetti palestrati a fare passerella tra un'asciugamano e il bar, bellissime donne con la pelle ambrata sotto il sole in topless con il mio Otzi che non sapeva più dove posare gli occhi..gli suggerisco di mettersi gli occhiali da sole per indirizzare meglio lo sguardo senza destar sospetti..ci appoggiamo tra la folla e mi meraviglio della mancanza assoluta di qualche venditore ambulante..mannaggia la miseria volevo un bracciale e il coccobello mi lamento nella mia testa..Nico decide di farsi subito un bagno e decido di seguirlo lasciando Otsi con cartine filtri e materia..metto il piede per sentire l'acqua mentre vedo Nico nuotare veloce verso il largo.."sta minchia" esclamo sentendo l'acqua gelata bloccarmi la circolazione della gamba e mentre provo a voltarmi per andare ad aiutare Otsi una cazzo di onda mi sbatte a destra e sinistra ghiacciandomi completamente, "sti cazzi" continuo ad esclamare mentre con bracciate veloci raggiungo Nico godendomi la baia da una prospettiva diversa..adoro San Sebastian ma questo lo capisco da subito..nel momento in cui metto piede..
    Decidiamo di rifrescarci con due cerveza mentre Nico vorrebbe del succo di ananas..tacci sua e la figura che faro' al bar nel provare ad ordinarla..fortuna che la ragazza capisce il mio imbarazzo e con i gesti riesco ad ordinare..capelli castani con due occhi profondi e un sorriso dolcissimo..già mi ero innamorato come mi sarà successo migliaia di volte in vita mia e la saluto ricambiando il dolce sorriso mentre mi ricordo di avere una moglie..mannaggia la monogamia..
    ..i ragazzi mi aspettano con una Amnesia e una splendida Critical + e io do loro la birra e l'estathe'..Nico mi guarda storto ma capisce che mi aveva dato un compito difficile ed è un ragazzo splendido e col sorriso e una miccia in mano si rinfresca con il suo the..che bello poter fumare tranquillamente in una spiaggia affollata senza il rischio di essere additati, invitati ad allontanarci o ancor peggio denunciati ma non voglio con questo risaltare le mille differenze tra i nostri paesi..non in questo thread..
    Avevamo ancora i barattoli pieni e troppo entusiamo e il sole da quelle parti tramonta tardi..il nostro Basco Italiano propone di uscire dagli schemi e vuole farci visitare un altro posto incantato, pochi minuti di strada verso la zona panoramica mentre seduto dietro mi sembrava di essere tornato ai primi anni delle superiori e in un angolo del pulmino mi fumavo un bel torcione con la paura di essere scoperto da chi siede davanti..



    Immagino tu venga qua a trombare vero Nico???..chiedo subito questo perché il posto, la vista, l'infinito orizzonte che ci si prospetta appena arriviamo sembra creato apposta per continuare a vivere questa emozione..
    C'è da camminare un po' ma poi verremo ripagati da tutto ragazzi!!!..così veniamo subito smontati mentre Otzi prepara qualche miccia di un buonissimo battuto di cbd..percorriamo diverse centinaia di metri su un sentiero agevole, fitto di vegetazione, in lontananza notiamo un possente toro passeggiare liberamente nei prati..Nico ci rasserena dicendo che è tutto normale e costeggiamo l'enorme animale lasciandocelo sulla destra di pochi metri..camminando notiamo poi diverse piccole strutture in legno alte poco più di un metro..servono per ripararsi dal vento domando???..anche! ma principalmente dai tori!!! risponde Nico..mi faccio passare un cannone da Otzi e guardingo continuo a camminare..ignoravo le proprietà del cbd..con i muscoli rilassati e la mente in armonia raggiungiamo il luogo prefissato..rimango in silenzio diversi minuti mentre i ragazzi si buttano sul prato..ne approfitto per prendere aria..la camminata è stata lunga ma resto stupito non tanto perché sono ancora vivo quanto per l'ennesimo luogo incantato che sto vivendo..ne aspiro tutto a pieni polmoni e lo faccio mio portandomelo dietro per sempre..mi tolgo la maglietta ed espongo un po' di pancetta buttandomi sul prato..guardo il Basco Italiano e lo ringrazio per l'ennesima volta, faccio lo stesso con mio fratello Otzi mentre continuiamo a raccontarci di noi con il cuore in mano..distesi..ad osservare il sole svanire nel mare..

  7. #7
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,602
    Mentioned
    357 Post(s)
    E' sera tarda e mentre decidiamo come passsare questa ultima serata ci ricordiamo che avevamo un'appuntamento con il sosia di Lupin..freneticamente proviamo a contattarlo ma è tardi e torniamo verso San Sebastian..ci riabbracceremo presto amicomiobello perché abbiamo ancora tante cose da raccontarci..
    Adoro quando gli enjointers si riuniscono perché mentre decidono come passare la serata attorno a un tavolo con tantissimissimi spinelli che girano, birre e stuzzichini raccontandosi senza inibizioni non si accorgono che il tempo vola mentre le stelle accompagnano le loro risate, i loro sguardi buffi, i loro sogni e speranze, i loro fallimenti, il loro nuovo giorno..
    ..guardavamo già le ore passate assieme poco prima mentre ci incamminavamano ognuno nelle nostre fantasmagoriche stanze..Nico continuava a ripeterci che purtroppo il nostro volo partiva in tarda mattinata ma ci voleva un'ora abbondante per arrivare a Bilbao e prepararci alla partenza..alle otto, vabbè facciamo otto e mezza ci vediamo nella hall..rassicuriamo Nico..
    Entrato in camera mando subito il messaggino della buonanotte alla mia dolcemetà.preparo una Cheese e una Purple Afghan Project e riempio tutta la vasca da bagno immergendomi completamente..non potevo passare quelle poche ore a dormire..volevo esserci tutto in questa magnifica oppurtunità che mi era sta concessa..con la luce spenta e il solo baiore del mio cannone continuavo a domandarmi cosa mi restava di tutto questo..resta la voglia di sognare ancora ad occhi aperti nonostante l'età e le responsabilità di tutti i giorni..resta questo mio desiderio di lasciare l'Italia verso una terra che sento appartenermi..io eterno zingaro..resta la fatica di provare ad essere sempre un pochino di più rispetto a ieri..resta questa mia enorme passione che Dinafem ha rafforzato nel coltivare la vita..nel mettere qualcosa di mio ad ogni coltivo per poi inebriarmi dei risultati..resta la sicurezza di iscrivermi ad ogni loro futuro contest perché voglio poter vedere ancora attraverso ogni vostra porta sicuro di trovarvi sempre così calorosi nei miei confronti..resta la promessa che ho fatto a molti di voi..restano questi due ragazzi che mi hanno sopportato e fatto compagnia e già mi manca tutto questo che non posso, non voglio descrivere semplicemente a parole, restano tutte le fantastiche persone che in questa piccola avventura ho conosciuto, questa splendida azienda fatta da grandi uomini, dove piccoli breeder locali, piccoli coltivatori lavorano con passione per regalarci sempre nuove varietà..resta il nostro foro con le opportunità che ci regala, con nuove amicizie che nascono e non finiscono più..restano i consigli, le opinioni e i suggerimenti ma soprattutto noi..noi che siamo Enjoint e assieme proviamo a crescere..
    Verso le dieci e mezza passate e i nostri eroi sono finalmente nella Hall a fare colazione con cornetto e caffè..sul telefono diversi messaggi di Nico che vediamo girare nervosamente per l'Hotel..gli umori sono decisamente cambiati per tutti e vorremmo poter ricominciare per rivivere tutto nuovamente, i barattoli sono ancora troppo pieni, riusciamo a svuotarne una piccola parte mentre ci avviamo verso l'aeroporto..sarà difficile convincere Otzi a non imbarcarsi niente di niente..lasciamo questo posto con le mani vuote, mentre i pensieri provano a rivivere ogni magico momento..lasciamo il nostro Nico tornare alla sua vita senza due sognatori da seguire, lasciamo i nostri sogni riponendoli in qualche angolo..presto torneremo a riprendervi..


    ..ho visto cose che non so' descrivervi, viaggiato attraverso posti che non voglio raccontarvi perché vorrei li viveste anche voi..e nessuno di questi momenti andrà mai perduto ma condiviso..
    Perdonatemi se sono stato noioso e riduttivo nel raccontarvi il mio sogno ma le canne in questo un po' ci fregano e ricordarsi poi tutto non è certo facile..


    Tornato a casa ho ricominciato a godermi i miei bambini e il mio immenso amore ma questo non è bastato e per qualche giorno son rimasto a letto con l'influenza..
    ..come ti senti amo' ???..strano..è così che mi sento..diverso dal solito, come un bambino quando scopre un gioco e senza sapere il perché già in cuor suo si rende conto di aver trovato un qualcosa di magico, che non lascerà mai più..eppure con la faccia stravolta dal sonno le uniche parole che ho bisbigliato a mia moglie questa mattina sono state DINAMICO..


  8. #8
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,602
    Mentioned
    357 Post(s)
    ..e il nostro Otzi..accidenti è da tanto che non lo trovo sul foro!!!..voci narrano sia disperso in qualche luogo magico dove il giorno si confonde con la notte..
    pronto a lanciare il suo primo strain..
    la OZ Kush..


  9. #9
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    721
    Mentioned
    68 Post(s)
    grazie per aver condiviso questa esperienza fantastica

  10. #10
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    2,807
    Mentioned
    391 Post(s)
    Io posso capirti molto bene.
    Gran bella descrizione tra una cosa e l'altra e' passata quasi mezz'ora, non certo tempo perso.

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Questo sito utilizza cookies di analytics su dati esclusivamente aggregati e cookies di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente tramite plugin sociali e video.
Cliccando su oppure continuando la navigazione sul sito accetti i cookies. Per l'informativa completa clicca qui.