Pagina 10 di 11 PrimaPrima ... 891011 UltimaUltima
Risultati da 91 a 100 di 102

Discussione: Elezioni

  1. #91
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    807
    Mentioned
    38 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da mozart Visualizza Messaggio
    gia'! ricordate la faccia della d'eusanio?
    guardate la signora vestita di rosso sulla destra, dopo che spacchetta, sembra che non vedesse l'ora di rollare
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.

  2. #92
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,451
    Mentioned
    220 Post(s)
    Ma soprattutto da notare che manca decisamente un angolino in quei 200grammi... qualcuno se nè sgamato una ventina di g.
    "Cultivated in love and she's not grown for greed
    She's everything I want and also all I need"

  3. #93
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Piacerebbe ai carabinieri saperlo...
    Messaggi
    577
    Mentioned
    171 Post(s)
    Uno pensa di riuscire a passare l'estate tranquillo e invece, udite udite, crisi di governo ad agosto.
    All'inizio non ci volevo credere, non perchè fosse strano, visto che nella storia repubblicana è capitato spesso di assistere a cadute di governo estive; ma mai di questa portata.
    Salvini che salta sul tavolo del consiglio dei ministri e inizia a ballarci, scandendo "La Bella la va al fosso" avrebbe avuto meno impatto su tutti credo.
    E per la prima volta, il governo cade poichè una parte della maggioranza, pur vedendo approvato un suo provvedimento (quello sulla TAV) non si fida a portare avanti l'azione di governo: abbiamo ormai raggiunto vette ineguagliabili di gigioneria e idiozia.
    Molti hanno cercato, in questi ultimi due mesi, di spiegare come mai Salvini abbia improvvisamente deciso di staccare la spina alla sua esperienza governativa, però quasi nessuno ha fatto notare che in fondo, stiamo parlando di una persona arrogante che ha passato i suoi primi anni in politica a cavallo tra la Prima e la Seconda Repubblica, quindi con una certa ottica rivolta al rimpasto e alla continuazione.
    In poche parole, sperava di mettere all'angolo il M5S e strappare qualche ministero e sottosegretario in più, eliminando magari anche Conte e rimpiazzandolo con un presidente del consiglio neutrale/favorevole,di modo da avere ancora più spazio di manovra nel paese.
    Non indignatevi, è dal 1948 che si va avanti così, d'altronde siamo una democrazia parlamentare.
    E all'inizio pare pure andargli bene, al Capitano...in Parlamento e nel paese c'è confusione, la gente sta partendo per le vacanze, i parlamentari sono impegnati a scrivere la finanziaria e sembrano non esserci alternative, o il M5S cede oppure si torna alle urne.
    Salvini però commette due errori decisivi, che ne hanno seriamente compromesso non solo il genio politico, ma anche l'immagine di spaccone.
    In primis, crede che Mattarella sia un simpatico vecchietto un pò rincoglionito, disposto a sciogliere le camere e a mandare tutti a elezioni...cazzo, nulla di più sbagliato.
    Ricordo ancora bene quando, mesi fa, alla domanda di un giornalista su un'eventuale crisi dei gialloverdi, il PdR rispose glaciale: "Stia sicuro che non si andrà a elezioni, la legislatura finirà nel 2023".
    E difatti non solo il PdR è incazzato come una biscia per la crisi agostana, ma si mette pure a lavorare per trovare una maggioranza alternativa.
    Da qui arriviamo al secondo errore, ovvero il dare per scontato che PD e M5S non potranno mai arrivare a un compromesso per andare al governo insieme: ed è con stupore misto a paura che i vertici leghisti apprendono che Renzi ha aperto a Di Maio and company.
    I leghisti com'è ovvio impazziscono, prima accusano il PdR, poi il M5S, poi il PD, il poltronificio, Bibbiano, perchè nessuno pensa ai bambini ecc...ecc...ma nel frattempo tornano con la coda tra le gambe dai grillini e cercano, sotto banco, di sistemare le cose alla vecchia maniera, ovvero regalando poltrone e addirittura offrendo a Di Maio il posto di Conte.
    Ma Conte, che in tutto questo ambaradam era rimasto in silenzio invitando tutte le parti alla calma, lo viene a sapere e da lì, anche le porte di servizio si chiudono in faccia ai leghisti, tanto più che Salvini insiste a restare al suo posto e insieme a lui tutti i suoi ministri, nonostante la mozione di sfiducia l'abbiano presentata loro.
    Arriviamo al 20 agosto, giorno di parlamentarizzazione della crisi, e qui un altro colpo di scena fa assumere alla vicenda toni da Romanzo Criminale.
    Conte nel suo discorso è durissimo, e pur non arrivando a certe vette toccate da mostri sacri come Togliatti o Moro, imbastisce un devastante attacco alla Lega e alla sua azione di governo, a cui Salvini risponderà con i soliti cliche, per poi uscire dall'aula come un cane bastonato chiedendo ai suoi sgherri di ritirare la mozione di sfiducia, cosa che non passerà inosservata e sarà anche citata dallo stesso Conte davanti a tutti i parlamentari, con un mezzo sorriso: dopo la tragedia, si inserisce la farsa.
    A questo punto arrivano le consultazioni e, beh, è stato assurdo il tira e molla tra Di Maio e Zingaretti, due persone che fino a due settimane prima erano dispostissime ad andare a elezioni, per poi ritrovarsi a fare un governo insieme...alla fine Conte rimane (il suo discorso contro Salvini serviva anche a quello), Di Maio agli Esteri, Zingaretti è contento perchè può partire da una posizione di vantaggio per la Leopolda, e tutti felici e contenti.
    A parte Salvini e Renzi ovviamente, uno sta ancora cercando di riprendersi dalla batosta che gli è arrivata tra capo e collo, curandosi con dei bagni di folla in Lombardia e Veneto, sue regioni preferite, mentre l'altro, accortosi che gli italiani non l'hanno cagato di striscio per quella che lui considera la grande mossa di avvicinare PD e M5S, decide di uscire dal partito ma attenzione, non nel senso di presentarsi a elezioni, no, farà da stampella a questo governo insieme ai suoi amici parlamentari.
    Questo è un piccolo riassunto degli ultimi due mesi, ora andiamo ad analizzare cosa comporta per noi questo cambiamento al vertice.

    Questo governo parte in salita e vabbè, lo sapevamo già: l'Italia è in stagnazione da anni, difficile riuscire ad essere incisivi dopo anni di immobilismo sociale e industriale.
    Due le questioni principali, a mio parere, da portare avanti, ovvero immigrazione e tasse.
    Non tanto perchè li consideri i principali problemi del momento, quanto perchè sono da sempre i cavalli di battaglia della Lega, che deve essere ridimensionata per evitare problematiche future, definiamole così.
    Per l'immigrazione, devo essere sincero, non è possibile arrivare ad una soluzione.
    Vorrei tanto che l'ONU intervenisse in aiuto del governo Al Sarraj per dare una bella sculacciata ad Haftar, ma non succederà mai, per cui i lager in Libia, e mi costa dirlo, rimarranno dove sono.
    Le partenze e gli arrivi sono ormai col contagocce, non più di cinquemila persone sono arrivate quest'anno, per cui penso che questo governo tenterà di non parlare degli sbarchi, concentrandosi sulle quote europee e sulla "redistribuzione".
    Già arrivare alla riforma del patto di Dublino dovrebbe disinnescare definitivamente Salvini, e credo che anche lui se ne sia accorto, visto che in questo ultimo periodo i migranti non vengono quasi mai citati nei suoi comizi.
    Per le tasse invece è tutta un'altra storia, anche se dovremmo in teoria poter ottenere più deficit, il che potrebbe aiutarci non poco.
    Anche solo abbassare le tasse sul lavoro e aumentare quelle sul patrimonio potrebbe servire, cercando di far sì che il livello di tassazione scenda ai livelli di media UE.
    Fatto ciò, ci si potrà dedicare al resto, rilancio del Sud, manutenzione delle infrastrutture, creazione di posti di lavoro, interventi ambientali...e diritti civili.
    A noi interessa questo, visto che c'è gente, anche in questo forum, cui ormai sono venuti i capelli bianchi a furia di aspettare questa benedetta legalizzazione della cannabis.
    Sarei stato più ottimista ieri, prima della "scissione" renziana, ma teoricamente si potrebbe fare lo stesso, l'unico problema è che prima di arrivare a discuterne c'è un mucchio di roba da fare, non solo tutto l'elenco sopra, ma anche all'interno della categoria dei diritti civili.
    Ci manca ancora una legge sull'eutanasia e il biotestamento decente, andrebbe ripresa in mano la legge Cirinnà perchè chiamarle "unioni civili" e non "matrimoni" mi sta sui coglioni, serve assolutamente lo Ius Soli, è necessaria una legge sulla tortura e sul numero identificativo in polizia.
    Non capisco come mai in America tutti i poliziotti ormai girino con la body cam, mentre qui sono due mesi che si rincorrono voci e sussurri sull'accoltellamento del carabiniere a Roma.
    Come vedete, prima di arrivare al punto ne abbiamo ben donde: se si parlerà di cannabis, ne parleremo dopo l'agosto 2020, se va bene e questo governo rimane in piedi.
    Certo, ora al Senato i numeri sono scarsi, ma non è mai esistito un Parlamento così favorevole alla cannabis, visto che ora la maggioranza è costituita da 3 forze (PD, M5S e LeU) tutte disposte a legalizzare, compreso il Gruppo Misto.
    L'ago della bilancia in questo caso è costituito da Renzi, il quale vuole crearsi il suo bel partito di centro ciucciando voti a Berlusconi, la Lega e perchè no, anche allo stesso PD...non fosse che la storia delle ultime scissioni è sempre stata disastrosa, gli augurerei buona fortuna e via, ma in questo caso ci serve.
    L'unico scoglio è costituito da lui, per cui se le 3 forze principali si mettono insieme e presentano una bella legge, sarà difficile farla digerire a Renzie, ma non impossibile.
    Io ci spero, signori e signore, il momento è favorevole, bisogna solo vedere se avranno abbastanza palle da sfruttarlo.
    E se riusciranno a durare più di 3 mesi senza scannarsi tra loro.
    Anche perchè siamo appesi a un filo, se fallisce questo governo si torna a elezioni e lì il centrodestra si presenterà compatto: quindi suggerisco di andarci piano, specialmente ora che siamo all'inizio, con le tirate anti governative.
    L'alternativa è Salvini al governo e la sua facoltà di poter eleggere, nel 2022, il sostituto di Mattarella.
    Provate a immaginare se questa crisi fosse avvenuta con Berlusconi come PdR e non Mattarella...brividi eh?
    Ultima modifica di TangerineDream; 18-09-19 alle 17:45
    Hey! Mr. Tambourine Man, play a song for me
    I’m not sleepy and there is no place I’m going to
    Hey! Mr. Tambourine Man, play a song for me
    In the jingle jangle morning I’ll come followin’ you

  4. #94
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    348
    Mentioned
    9 Post(s)
    Ammazza che papiro,però ,se mi permetti,io vedrei i i fatti in maniera leggermente diversa dalla tua e vorrei esprimerti la mia opinione.secondo me ,visto il successo nelle europee, selfini,perché questo solo selfie e capace di fare,non credo sia necessario specificarlo,ma tante',comunque,era decisamente convinto che se il paese fosse andato al voto avrebbe preso tutto a mano bassa.per lui era già scritto nelle stelle che sarebbe diventato premier,non a caso lo slogan della lega durante le europee era selfini premier,fatto sta che sta per arrivare l'elezione del presidente della repubblica ed è molto probabile che chi riesca a mantenere il governo per i prossimi 3 anni riesca ad eleggerlo.questo ovviamente ha una importanza notevole nel panorama politico italiano.figuriamoci se il caro buon vecchio Berlusca non ambisce a diventare presidente della repubblica,e naturalmente con selfini premier tutto ciò diventa possibile,fatto sta che il buffone di selfini dopo avere preso picche dai 5 stelle è tornato di corsa tra le braccia del caro Berlusca,amico di mille avventure,aggiungerei,poi che dire di Renzi,un altro burattino che esegue la sua parte magistralmente ,prima fa mettere il Pd coi 5 stelle,poi va a farsi il suo partito,un buffone in piena regola,per la serie che mi fotte del Italia io mi devo fare i cazzi miei..non è che avessi dei dubbi al riguardo per carità,per votare Renzi bisogna essere mentecatti quanto lui.comunque bisogna che capiamo che è tutto già organizzato da mesi,non pensate...noi non siamo altro che delle marionette...

  5. #95
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    807
    Mentioned
    38 Post(s)
    L'Italia purtroppo è un paese senza speranza sotto tutti i punti di vista.
    Rimangono le eccezioni, certo, ma si sa che le eccezioni confermano la regola.
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.

  6. #96
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    348
    Mentioned
    9 Post(s)
    Le eccezioni le fanno fuori in tempo zero,le agglomerano,le integrano,le trasformano,e poi alla fine le sputano come fossero cicche da masticareasdasd

  7. #97
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    807
    Mentioned
    38 Post(s)
    Ma no, semplicemente l universo obbedisce a due grandi regole, quella della conservazione e quella Dell evoluzione.
    E così è per gli uomini.
    Ci sono quelli che spingono e quelli che frenano.
    È un equilibrio perfetto.
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.

  8. #98
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    348
    Mentioned
    9 Post(s)
    Si quelli che lo prendono frenano e quelli che lo mettono spingono..

  9. #99
    Data Registrazione
    Jun 2019
    Messaggi
    227
    Mentioned
    5 Post(s)
    Devo ammettere che avete entrambi ragione e che purtroppo che l'Italia politicamente parlando e un paese di merda (merde). Ma prima di concludere questa affermazione mi viene naturale capirne meglio le effettive dinamiche e conseguenze ci anno portato a trarre tale risultato. Mi consenta di riformulare le leggi dinamiche del universo che sono state contradistinte come immobili in equilibrio, da una parte l'evoluzione e d'altra la conservazione (il nostropassato) entrambi in tento a prevalere una su laltra". E bene amici pensò anche io come voi che esistono queste due forze ma che non siano per niente stabili come potete credere. Nella fisica ad ogni forza esiste sua risposta uguale ho contraria . La conoscenza che tira per andare in avanti e il passato che tira nella direzione opposta, questo accade da millenni e gli equilibri non sono mai stati uguali. Mai inusuali quando a giorni nostri. Se ci pensate a noi oggi basta confrontarsi con una generazione precedente per constatare cambiamenti sostanziali nel tipo di vita e società , quando invece al tempo dei romani dovevano guardare indietro di decine di generazioni per notare qualche cambiamento. Eravamo totalmente tornati indietro nel epoca medievale con la dolce conquista della Chiesa cattolica, che con dolci parole e caccia alle streghe , senza scordare inquisizioni aveva portato alle stelle l'ignoranza e l'accecamento delle menti, di ciò che vero ho falso. Invece oggi non è così, oggi la lotta a la fune e cambiata , la conoscenza trascina l'uomo sempre di più verso un nuovo ignoto e il nostro passato che a fatica a stare al passo di questa marea che trascina via un parte non più necessaria alla nostra esistenza. Ma non illudetevi tutto ciò che è nuovo non è sempre sinonimo di meglio! Ecco perché il nuovo in questione e un stato corrotto e sempre in mutamento , come emullasse l'evoluzione darwiniana di una cellula in continua mutazione per sopperire alle mancanze e neccesitudini giornaliere, un organismo non omogeneo e instabile che in modo maldestro cerca di farsi strada fuori dal brodo primordiale della via. Anche se questo ultimo perirà miserabilmente nel tentativo di uscire sulla terra, verrebbe sostituito da un suo simile frammento che prima di amprodare sulla spiaggia si sarebbe separato per poi rifugiarsi di nuovo nella brodo, impedendo la vita troncando di nuovo il processo del evoluzione ! E bene capisco che in Italia il nostro esempio di evoluzione e leggermente diverso , nel nostro caso abbiamo il passato che viene rotolato nel fango e utilizzato come scudo per essere prima ho poi rinnegato, il futuro che non esiste perché e in continua mutazione per non mai scegliere una sua direzione . E in cima a questo cavallo infuriato pronto a esplodere al galoppo abbiamo un entita inidentificabile alle personalita tripolare e eccessivamente discordanti e instabili. Ora capire dove andrà questo cavallo e dove andremo a sbattere e quasi impossibile, ma una certezza e sicura se continuerà così non andrebbe mai molto lontano.

  10. #100
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    348
    Mentioned
    9 Post(s)
    L'altro giorno guardavo un film di Totò del 1940 o giù di lì ,in cui sua figlia lavorava per il partito,e tutti organizzavano pranzi e cene ,a spese dei contribuenti naturalmente ,e un sacco di gente si imbucava,tutti che si abbuffavano,in quel film in particolare, di cui purtroppo non ricordo il titolo,si vedevano tutte le contraddizioni di quell epoca,ma la cosa che mi ha lasciato più di sasso sapete quale è stata?che non è cambiato niente...le stesse minkiate che combinavano allora le fanno,anche adesso,senza problema alcuno..questo non lo,scrivo per contraddire quello che hai voluto dire bjorn,quello che hai scritto lo condivido però ho notato anche questa cosa e ho voluto condividerla..

Pagina 10 di 11 PrimaPrima ... 891011 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Questo sito utilizza cookies di analytics su dati esclusivamente aggregati e cookies di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente tramite plugin sociali e video.
Cliccando su oppure continuando la navigazione sul sito accetti i cookies. Per l'informativa completa clicca qui.