Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16

Discussione: Micorizie per l'orto

  1. #1
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Eremo sempre verde
    Messaggi
    1,139
    Mentioned
    91 Post(s)
    A breve , appena il terreno asciuga un pò , girerò l'orto e volevo provare x la prima volte ste benedette micorizie....volevo chiedere alcune cose per usarle nel modo corretto, la mia intenzione è quella di spargere le spore sul terreno 50m2 e poi girare il tutto e dopo 15 20 giorni iniziare con i primi trapianti però non so se cosi' vanno sprecate, la soluzione ideale sarebbe di spargerle intorno a piante che ne traggono più beneficio tipo pomodori melanzane e peperoni e girare la terra.
    La mia idea è che essendo un fungo dovrebbe colonizzare tutto il terreno....voi cosa ne pensate? se per caso dovesse andare bene lo spargerle per tutto l'orto, per l'anno successivo le ritroverei sempre nel terreno o dovrei sempre implementare con altre spore ?
    verde vita
    I need green revolution

  2. #2
    Data Registrazione
    May 2013
    Località
    paese dei balocchi
    Messaggi
    4,322
    Mentioned
    642 Post(s)
    risparmi ai tuoi soldini per cose più utili
    la terra del tuo orto ha tutta la microvita di cui ha bisogno
    ti sconsiglio di girare troppo a fondo perchè porteresti in superficie la parte non vitale e affosseresti quella buona
    max 30/40cm di profondità non oltre
    se vuoi migliorare il substrato fai una buona concimazione organica con humus di lombrico e letame ben maturo
    magari aggiungi un po' di cenere di legna e vedrai che non serve altro

  3. #3
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Eremo sempre verde
    Messaggi
    1,139
    Mentioned
    91 Post(s)
    Bella biri ero solo curioso di sperimentare...comunque è tutto l'inverno che butto cenere nell orto adesso non mi resta che girare il terreno con il motocoltivatore ,aggiungere stallatico in pellet e un pò di sangue di bue, rigirare il tutto e wallà i primi di marzo se fas ciald metto già giù tutto sotto tunnel, poi posterò i frutti di casa eremita....mi sono fatto anche una tanica di macerato d ortica mhmh che profumino che ha ,ma la piente gradiranno sicuro
    I need green revolution

  4. #4
    Data Registrazione
    May 2013
    Località
    paese dei balocchi
    Messaggi
    4,322
    Mentioned
    642 Post(s)
    se posso darti un consiglio x la cenere è ancora presto la devi spargere poco prima di girare la terra
    lo stallatico in pellet e il sangue di bue lasciali sullo scaffale del negozio sono porcherie chimiche
    anche per il macerato di ortica è presto se consideri che ha una durata di 15/20 giorni da quando è pronto poi si degrada e diventa acqua verdastra puzzolentissima
    buona orticultura

  5. #5
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Eremo sempre verde
    Messaggi
    1,139
    Mentioned
    91 Post(s)
    È tutto consentito in agricoltura bio , ormai ho il sacco da 25kg di sangue bio preso sul lavoro e lo finisco, per lo stallatico scusa ,ma è mega conveniente 3,5 € per 25 kg ,mi son sempre trovato bene....volendo potrei prendere del letame maturo però sai che spuzza in macchina a portarlo a casa
    allego foto del 3 maggio dell anno scorso

    [Only registered and activated users can see links. ] [Only registered and activated users can see links. ] [Only registered and activated users can see links. ] [Only registered and activated users can see links. ] [Only registered and activated users can see links. ]
    I need green revolution

  6. #6
    Data Registrazione
    Oct 2015
    Messaggi
    1,533
    Mentioned
    275 Post(s)
    biricchino ha fatto quella considerazione perché lo stallatico in pellet è gonfio di antibiotici perché viene dagli allevamente intensivi in cui mangiano merda e vivono di merda. inoltre, a differenza dello stallatico vero, acidifica molto di più. certo che è conveniente, ma insomma... l'eremita dei boschi e certe tematiche dovrebbero essere più in simbiosi.

  7. #7
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Eremo sempre verde
    Messaggi
    1,139
    Mentioned
    91 Post(s)
    Hai ragione green chiedo scussssa per i miei modi ,come dissi ad agro ,un po 'burberi' ,ma pensavo che visto che sul sacco è riportato autorizzato in agric bio venisse da allevamenti bio ,ma evidentemente mi sbagliavo....l ideale sarebbe fare sovesci e aggiungere i resti dell umido o comunque resti vegetali per andare sul naturale senza sfruttare gli allevamenti.
    In passato ho fatto un corso sul biologico e veniva sempre usato lo stallatico pellettato e tuttora sul lavoro ,in serra,viene impiegato uno stallatico misto che costa un pò di più di quelli che normalmente si trovano in agraria (25€ a sacco)
    Quindi un pò perchè mi è stato insegnato così un pò per comodità d uso ho sempre usato il pellet, ma già da un pò pensavo di cambiare metodo solo che sono PIGRO di tutto quello che vorrei fare è già tanto se ne faccio la metà... l anno scorso ho fatto il macerato d ortica e lo rifaccio anche questa primavera per dare una spinta in più alle piante ....voi se fate l orto che metodi usate?
    Ultima modifica di L'Eremita del Bosco; 10-03-18 alle 20:45
    I need green revolution

  8. #8
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Località
    Humboldt County
    Messaggi
    681
    Mentioned
    91 Post(s)
    ma che bell'orticello di maggio ere! c'hai proprio il pollicione eh. i primi fiori di zucca fritti raccolti freschi al mattino si avvicinano solo al primo pomodoro addentato direttamente tra le colle.
    ho un orticello qui a casa ma negli ultimi anni ha sempre gestito mio padre (e sul perchè non mi dilungo, le mie daddy issues non interessano a nessuno :D ), di fatto ho potuto decidere ben poco ed eseguire anche cose che non mi piacevano. per esempio lui a tutti i costi vuole dare il rame ai pomodori e il lumachicida ai fagiolini ma, per il poco che ho capito io, si potrebbe anche far senza.

    quest'anno invece molto probabilmente lui lavorerà di più e io forse ahimè solo nei week end, almeno fino a giugno. quindi vorrei finalmente prendere un po' in mano la situazione.

    tu che dai tutte quelle cose, cosa dici se io pensavo di dar solo cenere e girare, visto che ne produco assai? :D abbiamo il pozzo e ho tenuto qualche semenza dell'anno scorso, vorrei non spenderci niente, già l'altro hobby di coltivazione mi sta prosciugando troppo!
    spero che il tempo sia un po' più clemente a breve in modo da cominciare a girare un po' la terra e fare esperimenti, per qualche congiunzione astrale finalmente quest'anno tutti i miei desideri legati alla terra e alle piante si stanno avverando

    -ovviamente come al solito il mio non era un intervento con dei consigli. sono niubba anche qua.

  9. #9
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Località
    Eremo sempre verde
    Messaggi
    1,139
    Mentioned
    91 Post(s)
    EH si cali coltivarsi l orto oltre che una siddisfazione è una pratica, anche se a tratti faticosa,molto rilassante in più gli ortaggi fatti in casa hanno tutto un altro sapore...se posso ti consiglio di buttare via il lumachicida che oltre a uccidere le povere lumache e chicciole va pure nel terreno ,in alternativa spargi un pò di cenere intorno alle piante che vengono colpite e vedrai che non tornano più oppure anche i gusci d uovo spaccati a pezzettini vanno bene....comunque tranquilla che almeno x fare gli ortaggi le spese sono veramente basse rispetto a fare ganja indoor,se hai semi conservati tanto meglio ..magari un giorno potessimo tutti mettere due piante d erba liberamente nell orto....per quanto riguarda il rame io lo uso solo se piove moltissimo altrimenti quasi mai lo impiego ,ad ogni modo viene dilavato via quindi non lo mangi e x gli insetti uso il metodo manina e li tiro via tutti con molta pazienza...se vuoi puoi tranquillamente arrangiarti con la cenere però metterei delle leguminose x fissare un pò di azoto nel terreno...dai che son curioso ,da questa primavera tutti nell angolo giardinaggio a postare il proprio orticello
    Ultima modifica di L'Eremita del Bosco; 10-03-18 alle 22:58
    I need green revolution

  10. #10
    Data Registrazione
    Oct 2015
    Messaggi
    1,533
    Mentioned
    275 Post(s)
    ...daddy issues, la colonna portante di ogni personalità problematica... (ovviamente mommy issues per noialtri)

    l'anno scorso ho anche io fatto il mio primo macerato di ortica. alternato a spruzzate di bacillus subtilis

    comunque visto che siamo in tema quest'anno per la prima volta prendo totalmente in gestione una parte di orto per provare alcune tecniche che vengono dal mondo della permacultura/biodinamica/buonsenso. mi è piaciuto molto leggendo alcuni autori (anche l'arcinoto fukuoka, basilare ma per niente scontato) il voler sottolineare che rivoltare la terra è impoverirla di microvita e lombrichi facendo ogni volta un genocidio di quelle creature (specie con trattori o coltivatori in generale). i lombrichi se fossero presenti in abbondanti quantità in un terreno su cui non si cammina sopra sono sufficienti a fare tutta la parte di areazione delle radici scavando e scompattando e negli anni la struttura della terra ne beneficia aggiungendo ogni volta pacciamatura organica a pioggia con la doppia funzione di bloccare la erbacce e di da cibo per la vita del suolo. ovviamente un terreno molto argilloso e tendente a compattarsi lo si ammenda non da un anno all'altro ma ci vuole pazienza. per tutto l'inverno ho lasciato tutto il campo coperto con sfalcio di foglie e ramaglie in pezzettini (tutto passato al biotrituratore per accelerare il processo di compostaggio all'aria aperta). e appena le giornate lo consentiranno girerò per quella che vorrei fosse l'ultima volta il terreno manualmente con il forcone per integrare un po' del materiale organico senza ammazzare nessuno e poi farò un paio di letti rialzati per coltivare quest'anno con della terra diversa, per lasciar riposare e rigenerare tutto il terreno per un anno (solo sporadiche leguminose che sfruttano la questione dei batteri azotofissatori).

    con la cenere andateci piano comunque, è facile alterare troppo il ph esagerando. la cenere è molto ricca in minerali ma non si deve esagerare (100g per m quadro è sufficiente). ciao (moto)coltivatori

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Questo sito utilizza cookies di analytics su dati esclusivamente aggregati e cookies di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente tramite plugin sociali e video.
Cliccando su oppure continuando la navigazione sul sito accetti i cookies. Per l'informativa completa clicca qui.