Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 47

Discussione: Kant Vs Nietzsche

  1. #31
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    7,811
    Mentioned
    1115 Post(s)
    Pot pot la tua si chiama Fede, direi anche quasi incondizionata.
    E non ci metto accezione negativa.
    Ma non vuol dire che il resto non c'è solo perché non lo vediamo.
    anche se non si vede qualcosa se ne puo' comunque provare l'esistenza prima con una teoria data da calcoli o da studi su determinati effetti, poi dalla ricerca che trova il modo di intrappolare, misurare, vedere o pesare quella cosa...vedi neutrini, radiazioni micro particelle ecc...ergo ahime' tutto cio ' che riguarda lo sciamanesimo pur non negandolo e' relegato a religione e/o esoterismo quando non addirittura a superstizione.
    Pur non negandone la profondita' originaria...e' nato in un periodo in cui c'era lo spazio e la funzione per esistere per poi sparire quando le funzioni umane non ne hanno piu' avuto bisogno,,,in pratica ha seguito il processo naturale dell'estinzione.
    E questo sviluppo non si è rivelato progresso. Lo chiameremo progresso quando smetteranno di esserci guerre, per esempio, o ingiustizie sociali, per esempio.
    CIo' che noi chiamiamo progresso si riferisce quasi esclusivamente alla tecnologia, ed è innegabile.
    Tu vorresti che il termine fosse riferito alla spiritualita', purtroppo non e' cosi ma va detto che la natura umana da sempre ha dovuto fare i conti con le guerre e le ingiustizie sociali, compreso la societa' degli aborigeni che in nome dell'onore e del rispetto ne combinavano di ogni tipo.
    L'etica non e' cosa che appartiene agli istinti umani, e' una cosa acquisita progredendo, una gran cosa se fosse un principio base per le attivita' umane.
    Egoismo e profitto si possono limitare ma temo non sconfiggere, non ancora almeno.

    E che tu giustifichi la natura ma non gli esseri umani e' un controsenso...visto che sono parte della stessa natura.
    Il libero arbitrio e' una questione religiosa e non vuol dire assolutamente niente a livello scientifico.
    Ogni essere vivente decide sulla base della sua dotazione e corredo genetico.
    Anche l'essere umano ha il proprio istinto, che ha imparato piu o meno a controllare con il progresso e l'evoluzione.
    Se i castori avessero avuto il nostro vantaggio geologico tipo di 300000 anni forse sarebbero loro la specie dominante con il libero arbitrio da gestire.
    Ultima modifica di moran; 16-04-18 alle 21:23

  2. #32
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    2,544
    Mentioned
    370 Post(s)
    Oh ma non doveva essere l'ultimo ?
    Secondo me sei sull'orlo della depressione, ti capisco ma se serve c'è il telefono amico
    Cazzo i castori che governano il mondo mi ha fatto ammazzare, li ho proprio visualizzati come consigliato da knorr figlio di kmerr nel suo libro delle sette sette assetate di tette
    Ultima modifica di mozart; 16-04-18 alle 21:32

  3. #33
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    719
    Mentioned
    34 Post(s)
    Castori a parte io per esempio sono uno di quelli che non crede che l'uomo si sia evoluto partendo dalla scimmia.
    Né credo che le scimmie siano in realtà scimmie, sono esseri umani che stanno scontando qualcosa.

    Trovo molto interessante il fatto che oggi la fisica quantistica sta incontrando le filosofie orientali e sta arrivando alle stesse conclusioni. Uno dei concetti topici per me è quello che ho già detto:

    " E' l'osservatore che crea la realtà che osserva e questa dipende dal modo in cui egli sceglie di osservare"

    Mica male no?

    Voglio dire...se questo concetto fosse metabolizzato e fatto proprio dalle persone...Sarebbe già un bel cambio di prospettiva...
    Sono convinto che prima o poi ci arriveremo.

    Sono in questo trip, che ci volete fà.
    Massimo rispetto per il pensiero altrui, comunque.
    La mia esperienza mi ha portato a seguire questo sentiero.

    Linko qualcosa che può essere interessante:

    [Only registered and activated users can see links. ]
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.

  4. #34
    agro_DELETE è offline Cancellato su richiesta dell'utente
    Data Registrazione
    May 2017
    Messaggi
    0
    Mentioned
    2 Post(s)
    Agro, potpot, e moran i piu fulminati del foro

  5. #35
    agro_DELETE è offline Cancellato su richiesta dell'utente
    Data Registrazione
    May 2017
    Messaggi
    0
    Mentioned
    2 Post(s)
    L'ultimo libro di ferraris il denaro e i suoi inganni.

    A quanto pare si accusa il costruttivismo di essere relativista, e che gli oggetti esistono indipendentemente dal soggetto, addirittura che il denaro, le nazioni etc etc siccome sono convenzioni e' come credere negli unicorni ! Allora aboliamo tutto

    Riporto un commento da un sito tedesco...

    Idee nella testa della maggioranza

    Anche se non sono d'accordo molto nell'intervista, non bisogna dimenticare che molte "realtà sociali", come le chiama John Searle, alla fine non sono altro che semplici idee.

    Potresti almeno immaginare una società in cui viene pagato "pagato con trasferimento di pensieri", se la maggioranza è d'accordo. Allo stesso modo, si può immaginare una società in cui non ci sia affitto, perché la maggioranza inizia a mettere in discussione il concetto di affitto. Allo stesso modo, l'idea del denaro potrebbe scomparire durante la notte se la maggioranza non accetta più che il pezzo di carta in mano è denaro.

    Quindi le "realtà sociali" non sono nemmeno scolpite nella pietra. Il denaro, la democrazia, la libertà, la Germania, il sistema parlamentare, un partito, ecc, sono alla fine solo idee socialmente accettate nella mente della maggioranza. Differiscono dall'unicorno nella testa solo perché sono indossati dalla maggioranza. Se la maggioranza concorda che qualcosa è definito come una rappresentazione di unicorni, allora anche quella è una realtà socialmente accettata.

    Quindi è complicato con la verità e non così facile come molti materialisti e fisici vorrebbe farci credere.
    Ultima modifica di agro_DELETE; 18-04-18 alle 16:53

  6. #36
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    7,811
    Mentioned
    1115 Post(s)
    Questa visione mi sembra plausibile e mi trova d'accordo anche sull'esempio volutamente fantasy dell'unicorno.
    Pero' non e' tanto quello che questi brutti e cattivi materialisti vorrebbero farci credere quanto come potersi muovere per iniziare a cambiare lo stato delle cose.
    E' per questo che io penso non sia ancora il momento giusto, quasi nessuno tra noi comuni mortali e' ancora pronto per acquisire questo tipo di consapevolezza.
    E' stato scritto molto e sono state elaborate e diffuse teorie senza che abbiano avuto alcun riscontro oggettivo sulle nostre vite, evidentemente non interessano poi cosi tanto o non sono affatto state comprese ne condivise.

    Viviamo in un mondo che viene sfruttato all'inverosimile nel falso nome di un progresso che in realta' finisce per nutrirsi di tutto e tutti al di la del bene e del male, quasi avesse una volonta' propria, anzi un istinto incontrollabile.
    In pratica ci stiamo comportando come un virus rispetto all'organismo che ci ospita e che per quanto possa essere attrezzato per proteggersi grazie ai 5 miliardi di anni di evoluzione sta mostrando con una certa evidenza molti segni di cedimento e prima o poi qualcosa di non buono per nessuno succedera'.

    Dobbiamo cambiare radicalmente ma non credo che cio' possa avvenire così come per magia, secondo natura umana prima ci sara' temo un conto salato da dover pagare e questa e' l'ipotesi piu' ottimistica che riesco a fare, un'altra e' che potremmo anche non riuscirci proprio finendo senza rendercene conto i nostri giorni con una bella estinzione, non è che siamo cosi belli e santificati da dover sopravvivere per diritto divino.

  7. #37
    agro_DELETE è offline Cancellato su richiesta dell'utente
    Data Registrazione
    May 2017
    Messaggi
    0
    Mentioned
    2 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da moran Visualizza Messaggio
    Questa visione mi sembra plausibile e mi trova d'accordo anche sull'esempio volutamente fantasy dell'unicorno.
    Pero' non e' tanto quello che questi brutti e cattivi materialisti vorrebbero farci credere quanto come potersi muovere per iniziare a cambiare lo stato delle cose.
    E' per questo che io penso non sia ancora il momento giusto, quasi nessuno tra noi comuni mortali e' ancora pronto per acquisire questo tipo di consapevolezza.
    E' stato scritto molto e sono state elaborate e diffuse teorie senza che abbiano avuto alcun riscontro oggettivo sulle nostre vite, evidentemente non interessano poi cosi tanto o non sono affatto state comprese ne condivise.

    Viviamo in un mondo che viene sfruttato all'inverosimile nel falso nome di un progresso che in realta' finisce per nutrirsi di tutto e tutti al di la del bene e del male, quasi avesse una volonta' propria, anzi un istinto incontrollabile.
    In pratica ci stiamo comportando come un virus rispetto all'organismo che ci ospita e che per quanto possa essere attrezzato per proteggersi grazie ai 5 miliardi di anni di evoluzione sta mostrando con una certa evidenza molti segni di cedimento e prima o poi qualcosa di non buono per nessuno succedera'.

    Dobbiamo cambiare radicalmente ma non credo che cio' possa avvenire così come per magia, secondo natura umana prima ci sara' temo un conto salato da dover pagare e questa e' l'ipotesi piu' ottimistica che riesco a fare, un'altra e' che potremmo anche non riuscirci proprio finendo senza rendercene conto i nostri giorni con una bella estinzione, non è che siamo cosi belli e santificati da dover sopravvivere per diritto divino.
    Il tuo discorso mi porta a farti una domada, cosa pensi delle vittime dell'olocausto ?, primo levi con una bella farse ammoni' :

    Tutti coloro che dimenticano il loro passato, sono condannati a riviverlo.

  8. #38
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    7,811
    Mentioned
    1115 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da agro Visualizza Messaggio
    Il tuo discorso mi porta a farti una domada, cosa pensi delle vittime dell'olocausto ?, primo levi con una bella farse ammoni' :

    Tutti coloro che dimenticano il loro passato, sono condannati a riviverlo.
    le vittime dell'olocausto sono per me come le vittime di qualsiasi guerra.
    Sono come le vittime di qualsiasi altro atto scellerato commesso dall'essere umano.
    L'olocausto non e' certo il solo atto nefasto commesso da una parte dell'umanita', da sempre piu' o meno sono perpetrati atti simili.
    Penso che una vittima e' per definizione un'individuo inconsapevole che quindi senza nessuna colpa reale subisce una punizione o un'ingiustizia, fatto per me gia' sufficientemente grave quando riguarda una singola persona, se riguarda un popolo diventa raccapricciante.
    Sta di fatto che pur ricordando molto bene il passato l'essere umano non e' sempre riuscito ad evitare che questo tipo di condotte si ripetessero, addirittura superandosi, quindi considero l'ammonizione di Primo Levi semplicemente un aforismo e con tutto il rispetto non mi sembra nemmeno cosi adatta o veritiera, qualsiasi sia l'argomento di riferimento.
    Il tutti iniziale e la sentenza di condanna finale non appartengono proprio al mio modo di pensare o di esprimermi, quindi quella frase non la condivido proprio nello spirito con cui e' stata pensata e scritta, ma ne comprendo bene i motivi, posso arrivare a giustificarli ampiamente comunque non a condividerli.

  9. #39
    agro_DELETE è offline Cancellato su richiesta dell'utente
    Data Registrazione
    May 2017
    Messaggi
    0
    Mentioned
    2 Post(s)
    Va beh, lasciamo stare moran forse non avrei dovuto proprio chiedeterlo, nel senso che argomenti del genere sono cosi' delicati che non vanno trattati su un forum. Ma te l'avevo chiesto perche' da liberale quale mi considero, anche se accetto molte delle critiche che vegono mosse al liberismo, vedo che il colore rosso dell'estrema sinistra maschera quello nero, in realta'. Comunque dai, io chiudo il discorso.

  10. #40
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    7,811
    Mentioned
    1115 Post(s)
    ok ...anche se non ho capito che tipo di risposta potessi aspettarti su un argomento simile.
    comunque a me non piace ne il rosso ne il nero se intesi come estremi opposti.
    Non penso mai qualcosa in generale, non seguo correnti ma il libero pensiero e soprattutto cerco di non giudicare mai e in genere sono avverso a chi emette giudizi o sentenze, non significa liberismo?

Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Questo sito utilizza cookies di analytics su dati esclusivamente aggregati e cookies di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente tramite plugin sociali e video.
Cliccando su oppure continuando la navigazione sul sito accetti i cookies. Per l'informativa completa clicca qui.