Il dubbio che si è mostrato da non molto tempo è se è ancora possibile non cadere in pene legali con un quantitativo massimo di 4 piante di cannabis sativa L con certificazioni di provenienza e tutto quel che s’ha da fare, e, come sentito e letto qua e là, portando in seguito solamente alla distruzione/prelevazione del raccolto da parti esterne oppure potrebbero procedere con assegnazioni un po più “crude”?