Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Partito della Canapa

  1. #1
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Località
    Pianeta Terra
    Messaggi
    5,146
    Mentioned
    509 Post(s)
    Considerazioni varie sul PARTITO DELLA CANAPA ✅

    La prima è che molto probabilmente non si chiamerebbe neppure così, perché, è bene chiarirlo subito, nella mia visione la Canapa non sarebbe (e non potrebbe essere) l’unico punto del programma. E’ vero che l’ho scritto, dieci giorni fa quando [Only registered and activated users can see links. ], ma era appunto una provocazione (appositamente semplificata) e sinceramente non mi aspettavo una reazione simile.
    Bene! Il fermento e l’entusiasmo sono sempre positivi, poi bisogna fare i conti con tutto il resto. E le cose da considerare in un progetto simile, sono una marea.

    Fondare un partito politico oggi in Italia, da zero e intorno un tema così osteggiato, è un’impresa folle, gigantesca, quasi proibitiva. Ma non impossibile… e la storia ci insegna che volere è potere.
    Abbiamo provato per anni a dialogare con i partiti già esistenti cercando di fargli capire l’importanza di legalizzare e “sfruttare” questa pianta (come il resto del mondo sta facendo, tra l’altro, con effetti sbalorditivi), senza alcun risultato. Continueremo a farlo, ma nel frattempo, considerata la loro totale noncuranza e incomprensione, ritengo sia arrivato il momento di pensare a un’alternativa.

    Le persone che non conoscono la Canapa (ovvero la stragrande maggioranza), non si rendono chiaramente conto dei suoi potenziali e di quanto potrebbe effettivamente cambiare non solo il nostro Paese ma il mondo intero. E spesso deridono chi prova a spiegarlo. E’ normale che sia così, è sempre stato così, su qualsiasi argomento.

    Ecco, allora è bene chiarire un paio di cose.
    Qui non stiamo parlando di fumarsi gli spinelli liberamente ma di creare decine di migliaia di nuovi posti di lavoro; parliamo di rimpiazzare fonti fossili e materiali inquinanti (come la plastica) con qualcosa di sano, eco-sostenibile e bio-degradabile al 100%; parliamo di sostituire (o per lo meno affiancare) sostanze chimiche-tossiche-dannose (e a volte letali), con una medicina naturale, sicura e innocua, dando la possibilità alle persone che ne hanno bisogno, di curarsi e alleviare i loro dolori senza contro-indicazioni; parliamo di fermare la deforestazione legata alla produzione della carta, di rigenerare i terreni inquinati; parliamo di risolvere il problema disumano del sovraffollamento delle nostre carceri e lasciare che le forze dell’ordine si concentrino (finalmente) sui veri crimini; parliamo di costruire case sane, naturalmente anti-sismiche e ignifughe; parliamo di migliorare la nostra alimentazione, anche in questo caso a vantaggio dell’ambiente. Eccetera eccetera eccetera.
    Parliamo di versare nelle casse dello stato decine (se non centinaia) di milioni di euro, migliorando contemporaneamente lo stile di vita e il benessere dei cittadini.

    Si, perché tornando agli spinelli, parliamo anche di libertà personali: se alcol, tabacco, gioco d’azzardo e un’infinità di altre schifezze sono legali nella nostra società, non può essere illegale consumare/coltivare/commercializzare una sostanza naturale che non ha mai provocato un solo morto nella storia dell’umanità. Dai cazzo, smettiamola di prenderci in giro!
    Ecco di cosa stiamo parlando, di benefici economici e sociali importanti e soprattutto già verificabili in quei paesi che hanno scelto la strada della legalizzazione. Non c’è niente da ridere, anzi, la questione è serissima. Chi non lo capisce è semplicemente ignorante in materia e allora è nostro compito colmare tali lacune (un’ipotetica campagna elettorale sarebbe un’occasione d’oro per farlo, ad esempio).

    Io sogno un partito che basi il suo programma su queste cose… e altre: come ad esempio una seria riforma della scuola e dell’istruzione, un turismo finalmente sostenibile, una vera valorizzazione del Made in Italy, del km zero, degli orti urbani e dei Gruppi d’Acquisto Solidale. Sogno un partito che si preoccupi della manutenzione delle opere esistenti, prima che di nuove grandi opere faraoniche spesso inutili e dannose per ambiente e cittadini. Sogno un partito che si renda conto che una crescita illimitata in un mondo limitato, non può esistere… e che le politiche ambientali devono essere al PRIMO POSTO, la priorità assoluta, perché senza la nostra “casa” NULLA ha più senso e qui pare che nessuno abbia ancora realizzato di quanto la nostra specie sia a rischio estinzione.
    Sogno un partito che abbia il coraggio di puntare non tanto alla crescita del PIL quanto alla felicità delle persone.

    Utopie? Può darsi, ma sognare non costa nulla… se poi lo si fa insieme le cose a volte possono cambiar forma, diventare meno astratte e più concrete.
    Questi sono appunti sparsi, che sto condividendo con Voi. E’ un sasso lanciato in acqua, che può dissolversi così come diventare onda.

    Una cosa è certa: qualsiasi cosa si farà, la si farà con l’opportuna e necessaria calma, perché le cose fatte di fretta non hanno mai portato da nessun parte. E i tempi della politica, per ora non ci interessano.
    Se sono rose (o speriamo altro) fioriranno.

    Immagini Allegate Immagini Allegate
    • Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Partito Canapa.jpg‎ 
Visualizzazioni: 52 
Dimensione: 49.3 KB 
ID: 123927
    Ultima modifica di ecko; 23-08-19 alle 10:27
    "Personalmente tra tutti i forum ho scelto Enjoint perchè qui la ganja rappresenta il contorno alla vita di ogni utente, e non il centro attorno a cui ruota il resto. Qui si valorizzano gli utenti come persone prima che come coltivatori." - cit. Mad man

  2. #2
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    804
    Mentioned
    38 Post(s)
    Come idea sarebbe tutto ciò che vorrei dalla politica ma ormai sono profondamente disamorato delle "Istituzioni"...
    Bisognerebbe istituzionalizzare il Buon Senso, quello si. E allora Il Partito della Canapa (sarebbe in realtà un grande nome, una parola che non si deve nascondere, anzi un Simbolo vero e proprio. E poi già altri prima si sono buttati sulla flora….l'Ulivo, la Quercia, la Margherita...ecc ma con risultanti sorprendentemente deprimenti) potrebbe voler significare FARE COSE CONCRETE per il benessere della collettività, l'unica idea di politica che mi piace.
    Ultima modifica di potpot23; 23-08-19 alle 14:01
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.

  3. #3
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    237
    Mentioned
    7 Post(s)
    Il partito della canapa come nome però è da rivedere,così fa troppo ridere.

  4. #4
    Data Registrazione
    Oct 2017
    Località
    Greenword
    Messaggi
    588
    Mentioned
    75 Post(s)
    Meglio ridere che piangere...

    Non credo sia questione di nascondersi o velare il nome @POT, è una questione di comunicazione, non puoi e non devi dare il messaggio sbagliato...
    Come è stato detto da ecko siamo la minoranza, a chi puntiamo ?? A chi conosce la canapa ?? No
    E come facciamo ad agganciare una società che finora si è sempre mossa al contrario ??
    Come cambiare le abitudini ?? Non è facile ma neanche così complicato come si pensa, in fondo viviamo in un mondo social dove siamo constantemente sotto attacco da trabocchetti di marketing, perchè utiliziamo google ? O facebook ?? Ci sono mille piattaforme dove navigare, eppure, la maggioranza usa google ?? Perchè ?? Solo abitudine, interfaccia carina e semplice è bastata per creare un colosso come google ma qui si va ottissimo ( quanto è bello ) e riallaciandoci al discorso il nome di un partito ( inquesto caso) è il primo gancio di attrazione, se io ho 50 anni, non ho mai fumato, sono cattolico ecc e leggo un nome del genere non apro neanche il programma e passo avanti...
    Non dico di nasconderlo, nel programma cè ma prima di aprire la bocca dobbiamo stappare le orecchie a chi non ascolta o rischi di parlare a vuoto ( comè successo finora), se urliamo cannabis, scappano tutti a casa a bere il vino ( non so se mi spiego )...
    Ecko un grande in bocca a lupo ( e che viva sto lupo ), siamo tutti con te, fatti, ma ci siamo ..
    Mi scuso preventivamente per ogni dislikes che le mie dita invieranno,non vorrei mai ma non mi accorgo neanche di ciò,piccolo schermo, piccoli tasti :') sorry....

  5. #5
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    804
    Mentioned
    38 Post(s)
    Meno male che non sono un politico, un influencer o uno il cui mestiere ha a che fare col radunare più persone possibili…
    Per me non sarebbe il partito a dover andare dalla gente, ma la gente verso il partito.
    Per me non è il partito che deve "creare" l'elettorato, è la gente che deve creare il Partito.

    E' questo il radicale cambio di prospettiva.

    Non facciamo come quei venditori di pentole dei nostri politicanti che puntano ai numeri, campando sugli istinti più bassi della popolazione…. promuoviamo l'Educazione, semmai…(il libro di Matteo è una grande opera di divulgazione)

    non dovrebbe essere una gara a chi ottiene il numero più alto..
    Il Partito della Canapa ha già vinto, da sempre, va solo ricordato a chi non se lo ricorda più.
    I nostri nonni se la ricordano la canapa libera.
    Ultima modifica di potpot23; 27-08-19 alle 15:32
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.

  6. #6
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    237
    Mentioned
    7 Post(s)
    Raga ,se c'è da andare in parlamento contate su di me ,prendo su il mio volcano ,20 grammi di amnesia e ci troviamo all ingresso.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Questo sito utilizza cookies di analytics su dati esclusivamente aggregati e cookies di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente tramite plugin sociali e video.
Cliccando su oppure continuando la navigazione sul sito accetti i cookies. Per l'informativa completa clicca qui.