Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345
Risultati da 41 a 44 di 44

Discussione: Perché l'Amazzonia brucia?

  1. #41
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Valsusa
    Messaggi
    7,850
    Mentioned
    816 Post(s)
    Accipicchia! Mano tre settimane e vedi un po che discussione! Io mi sento di riportare un ragionamento dalla discussione "Vegetariani, vegani, antispecisti,antivivisezionisti..", evidenziando il punto fondamentale dal quale dovrebbero partire, gli uomini di buona volontà.

    "...INIZIAMO a fare qualcosina, piano piano, oltranzismo al cubo, come Gandhi incatenati.
    E mangiamo meno carne - meno pesce - meno derivati - meno allevamenti intensivi - meno circhi - meno zoo - meno sperimentazione animale ecccc......
    E più soldi per la ricerca senza animali - più soldi per salvaguardare l'ambiente - più severità con chi fa soffrire gli animali, le piante, l'ambiente naturale - più soldi alla ricerca per le fonti rinnovabili VERAMENTE pulite ecccccc.

    Basta contrapporci, iniziamo a porci."

    Pace e Amore , parte del logo di Enjoint, sono convinto che si possano raggiungere con il rispetto, la protezione e la cura, per i quattro elementi, da me identificati nel Sole, nell'Acqua, nella Terra/Gaia(quindi anche in tutti gli esseri viventi), nell'Aria .

    Quindi una slinguata a tutti e buon appetito !
    Hidden Content

    "Rammentiamoci sempre che ogni qualvolta lasciamo scritto qualcosa,si lascia solo delle parole messe li,ognuno poi le interpreta come vuole,non é la stessa conversazione fatta faccia a faccia .." cit. Dantep

  2. #42
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    237
    Mentioned
    7 Post(s)
    Anche senza slinguata va bene uguale..io non mi offendo ..

  3. #43
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    804
    Mentioned
    38 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da green_youth Visualizza Messaggio
    vivere oggi senza conseguenze nefaste di nessun tipo è praticamente impossibile, se non altro perché siamo 8 miliardi. coltivare indoor ha un costo energetico inaccettabile, internet stessa è un consumo energetico inaccettabile. non conosco nessuno che si batte per nessun ideale particolaristico che rinuncia a internet, alla macchina, al lavoro dipendente da schiavo in favore di una vita di autosussistenza e basta.
    Siamo incatenati a varie cose, quante catene saremmo disposti a toglierci, a parte quelle naturali della biologia che ci tengono legati alla vita?
    Abbiamo un surplus di cose e le usiamo, ma l'abbiamo forse chieste noi? O ci siamo trovati ad usarle e a volerle?
    Insomma siamo come pesci e hanno avvelenato il mare, come direbbe Lucio Dalla, allora visto che è nella merda che dobbiamo nuotare cerchiamo di andare in quelle zone ancora incontaminate, del pensiero, della nostra mente e ci ritroveremo tutti là.

    Di quante cose possiamo fare a meno? E ormai ne possiamo fare a meno o le stiamo rendendo fondamentali?

    Finchè si può fare a meno di qualcosa vuol dire potere ancora scegliere.
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.

  4. #44
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,382
    Mentioned
    216 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da ecko Visualizza Messaggio
    @[Only registered and activated users can see links. ] non riesco a leggere tutto né tanto meno a rispondere punto per punto però ci tengo solo a dirti che questi miei video sono fatti in maniera spontanea e senza alcun ragionamento di marketing su sponsor, lettori o altro. Che tu ci creda o no.
    Detto questo mi fa piacere se, come in questo caso, siano spunto per confronti e riflessioni comuni.
    @[Only registered and activated users can see links. ], come ha giustamente detto l'amico green, é chiara la tua buona fede in questi video. Altrimenti non penso che avresti creato un forum e una rivista del genere che, forse non si era capito dal messaggio precedente, stimo molto. La mia era una risposta alla domanda di cali che chiedeva dove vedevo i "profitti" in una "campagna vegan" & co. e ho spiegato quindi come i profitti non siano solo economici. Portare acqua al proprio mulino é appunto intrinseco della natura umana, ma é ancora piú accentuato, ovviamente, in chi fa informazione e ancor di piú, e qui dico purtroppo, in chi fa contro-informazione. Lo sappiamo, e non é una vergogna, é normale, ma dovrebbe portare la gente che ascolta/legge ad informarsi di piú, ad informarsi se quella cosa é vera. La mia voleva essere una critica costruttiva perché ho visto diverse volte articoli "scomodi" cadere per un bicchier d'acqua, per una frase o un'informazione scritta male. Questo é importante per chi vuole fare contro-informazione! Primo, perché molta gente appunto si fida, senza andare a ricercare se le informazioni sono vere o no (e non li sto giustificando eh, perché secondo me ognuno dovrebbe ricercare quello di cui si interessa, ma questa é la realtá dei fatti). Secondo, perché una sola notizia errata fa cadere la credibilitá di tutto l'articolo. Anche questo é successo spesso in temi riguardanti l'acqua, l'immigrazione, la tav, le basi militari, la cannabis, ecc. servirebbe un libro per fare la lista.
    Quando si mandano questi messaggi, secondo me, sarebbe opportuno citare fonti e informazioni, cosicché chiunque sia in grado di capire in toto il tema e, soprattutto, nessuno sia in grado di smentirlo.
    Cito a proposito, un articolo del nostro caro avvocato Zaina proprio su dolcevita riguardante il pressapochismo dell'informazione odierna.
    "Non è detto, però, che l’interesse su di un episodio, su di una persona, su di una condotta, che venga suscitato con titoli (spesso inutilmente) roboanti, con ricostruzioni assolutamente parziali ed incomplete, [...] sia qualcosa di giusto e corretto.
    Il lettore troppo spesso subisce acriticamente il messaggio che il giornalista lancia, spesso, con titolazioni forti ed a effetto, [...] (fornendo già la soluzione di questioni tutt’altro che risolte).
    (cosa che approfondiró nel prossimo post)

    Consiglio la lettura dell'articolo a tutti perché dice cose molto sensate.
    [Only registered and activated users can see links. ]
    "Cultivated in love and she's not grown for greed
    She's everything I want and also all I need"

Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Questo sito utilizza cookies di analytics su dati esclusivamente aggregati e cookies di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente tramite plugin sociali e video.
Cliccando su oppure continuando la navigazione sul sito accetti i cookies. Per l'informativa completa clicca qui.