Pagina 17 di 17 PrimaPrima ... 7151617
Risultati da 161 a 167 di 167

Discussione: Coronavirus

  1. #161
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Piacerebbe ai carabinieri saperlo...
    Messaggi
    594
    Mentioned
    175 Post(s)
    Una cosa è certa, questo virus sta facendo letteralmente crollare il mondo fatato in cui tanti, specialmente nel Nord Europa, erano immersi da troppo tempo.
    Per uno come me, appassionato di storia e avido divoratore di libri, impossibile non trovare dei punti in comune con la peste nera del 1348: non tanto per i contagi e i morti, visto che ai tempi fu spazzato via più del 25% della popolazione, quanto per le ripercussioni psicologiche ed economiche che seguiranno.
    Da convinto europeista, finalmente gli stati nazionali sono messi di fronte a un bivio, fare questa cazzo di Europa sul serio o morire da soli.
    Basta rinvii, basta "eh ma dovete prima sistemare il debito pubblico" quando sappiamo benissimo che senza l'Europa non ne usciremo mai, basta mugugni e basta stronzate.

    O si fa l'Europa o si muore, letteralmente: c'erano già le avvisaglie dell'ennesima crisi capitalistica, che capita ogni 10 - 15 anni (l'ultima, lo ricorderete, è del 2008), questo virus ha solo anticipato i tempi.
    L'austerità non ha funzionato e anzi, ha reso la popolazione europea sempre più povera e con sempre meno servizi pubblici a disposizione, mentre i soliti noti ingrassavano e incameravano milioni e milioni, senza ridistribuirli.
    Ora sono finiti gli alibi, o si decide di continuare con l'austerità e a quel punto salterà tutto, oppure si comincia a pensare in termini "keynesiani" e finalmente il pubblico, come in ogni socialdemocrazia sana, tornerà alla ribalta.
    Mi diverte molto vedere in questi giorni, parlamentari ed esperti lodare medici, infermieri, postini, assistenti sociali ecc...ecc...ma come, fino a qualche mese fa non erano i vampiri del pubblico, quelli che bisognava tagliare perchè inutili e parte di qualcosa, il welfare, che sarebbe stato spazzato via dal "nuovo corso" e dagli istituti privati?
    Oggi invece tutti si svegliano e si accorgono che il pubblico è stato tagliato troppo in questi anni, non ci sono posti letto negli ospedali (scusate, "aziende" ospedaliere, ora si chiamano così), non ci sono scorte di materiale sanitario, non ci sono persone formate e competenti per le emergenze.
    Ma dai?
    Non ce ne eravamo accorti.
    Chissà chi sarà stato a fare questi tagli, a sentire i discorsi in Parlamento ieri, probabilmente la Fata Turchina...

    Ma al di là di questo, che è già pensare al futuro, alla prossima crisi economica e ai dolori della giovane Europa, il presente è una realtà che viene nascosta ogni giorno.
    Scusate se mi sfogo con voi, ma questa retorica del "andrà tutto bene" mi dà veramente sui nervi.
    No, non andrà tutto bene, perchè già adesso le cose NON stanno andando bene.
    E sono stanco anche di sentire le bugie che ogni giorno ci vengono propinate, come gocce di anestetico o veleno, a seconda del momento e in base solamente ai titoli di giornale, buoni per attirare click e lettori.
    Per fortuna esistono ancora giornalisti competenti, ma è difficile trovarli nel marasma di oggi, bisognava conoscerli già prima di questa crisi.

    Ma anche senza l'aiuto dei giornalisti, è facile scoprire le bugie, visto che tutti amano ripetere il fatto che "siamo in guerra"...dimenticandosi di dire che in guerra, la prima vittima non è il soldato semplice ucciso nei primi scontri, ma la Verità.
    Ho provato a leggere, su un giornale qualche giorno fa, che "...i contagiati ricoverati in ospedale sono più di 600, un numero molto alto, ma per fortuna i ricoverati in terapia intensiva sono solamente 11 in più rispetto a ieri".
    ...per fortuna?
    E il giornalista non si è chiesto il perchè di questo aumento impercettibile?
    Forse perchè i posti in terapia intensiva sono finiti?
    Forse perchè negli ospedali, ormai da due settimane, si seleziona chi andrà intubato e chi no?

    https://www.ilpost.it/2020/03/23/osp...a-coronavirus/

    La situazione è al collasso, ma noi ci attacchiamo ai numeri.
    Un pò come a Bergamo, dove qualche settimana fa girava un video agghiacciante: una persona che faceva vedere la differenza nei necrologi sull'Eco di Bergamo, giornale della città.
    Il numero del 5 di marzo aveva una pagina e mezza dedicata ai necrologi.
    Il numero del 12 marzo, 12 PAGINE.

    Qualcuno in un commento qui sopra faceva notare come l'Italia sia il paese con più decessi.
    Beh, pensi che quella cifra è probabilmente sottostimata, se non di un quarto almeno della metà.
    I tamponi vengono fatti col contagocce perchè non ci sono più reagenti (l'80% dei prodotti chimici mondiali arriva dalla Cina, quindi nisba) e laboratori per le analisi (merito dei tagli degli ultimi anni...a che serve mantenere gente laureata con attrezzature costosissime? Che vadano all'estero no?).
    La gente muore in casa e lì rimane, in attesa del carro funebre e con la speranza, da parte dei parenti, che ci sia almeno una bara disponibile.
    Ve lo giuro, è una mattanza.
    E non fidatevi dei numeri, ripeto, specialmente quelli cinesi, russi e di altri paesi con storie poco chiare a livello governativo...non riusciamo a stargli dietro noi, coi numeri, figuriamoci questi abituati a fornire il "numero di propaganda".
    Per chi ha visto Chernobyl, una delle ultime serie della HBO, avete capito di cosa sto parlando.
    Quando esplose la centrale nucleare, nel 1987, all'inizio le autorità sovietiche non dissero nulla.
    Poi, una volta sgamate, si limitarono a dire che sì, un reattore nucleare era esploso, ma "le radiazioni non superavano i 2000 Rontgen nell'area".
    Così la Germania Ovest inviò un robot, Joker, per permettere ai sovietici di esplorare cosa fosse successo all'interno della centrale.
    Le sue apparecchiature potevano reggere sino a 2500 - 3000 Rontgen.
    Fece 2 metri all'interno della centrale, poi i comandi morirono.
    La reale radioattività era di 20000 Rontgen.

    http://gilioli.blogautore.espresso.r...oga-delle-sei/

    Scusate ancora, dovevo sfogarmi.
    C'è ancora molto da dire a riguardo, ma credo sia meglio fermarsi qui: ho già dato troppe informazioni mi sembra, e siamo in quarantena, per cui suscettibili dal punto di vista psicologico.
    Però, tutto questo per ribadirvi che no, non sta andando tutto bene.
    Restate in casa, usate i guanti monouso e lavatevi le mani dopo aver fatto la spesa, toccate le superfici il meno possibile, evitate contatti superflui, usate le ferie e se il vostro datore di lavoro non vi fornisce i dpi necessari, ditelo ai vostri colleghi e scioperate.
    Non è il momento di cazzeggiare, è uno di quei momenti storici in cui bisogna tirare fuori le palle e agire da persone responsabili, non da cazzari.
    Finito tutto questo, potremo raccogliere i cocci e valutare i danni, ma fino ad allora...state attenti.

    Detto ciò, io prendo la roncola e mi immergo nel bosco: sono abituato ad affidarmi alla sola famiglia e ai miei pochi (fidati) amici, ma in questo momento, non solo per legge, preferisco di gran lunga la solitudine.
    Strappare rovi sino a quando non mi dolgono le spalle, per poi fermarmi per un panino e un sorso d'acqua, ascoltando il rumore del bosco, il fruscio del vento, gli uccelli che cinguettano, il chioccolare dell'acqua.
    Una nota positiva, difatti, in questa situazione c'è.
    Il silenzio.
    Eravamo così abituati ad avere le orecchie occupate da qualche tipo di rumore, che oggi fa quasi strano uscire all'aperto e sentire la Natura.
    Senza l'Uomo.
    Ultima modifica di TangerineDream; 27-03-20 alle 13:47
    Hey! Mr. Tambourine Man, play a song for me
    I’m not sleepy and there is no place I’m going to
    Hey! Mr. Tambourine Man, play a song for me
    In the jingle jangle morning I’ll come followin’ you

  2. #162
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    200
    Mentioned
    7 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da TangerineDream Visualizza Messaggio
    Inoltre, vorrei far notare che la maggior parte dei decessi è concentrata nelle zone a più alto inquinamento atmosferico.
    Ci tengo particolarmente a farlo notare, visto che sono anni che combatto questa battaglia.

    https://fabristol.wordpress.com/2020...ere-il-motivo/
    Riguardo a questo ricordo che si ipotizzava che il particolato facesse da vettore per il virus, e che quindi come suggerisce anche l' articolo che hai linkato si è più suscettibili quando ci si trova in areee ad alto inquinamento!

  3. #163
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    824
    Mentioned
    31 Post(s)
    Nelle zone ad alto inquinamento c'è più gente...
    [Charlie Chaplin Ad Albert Einstein] Vede, acclamano lei perché non la capisce nessuno, acclamano me perché mi capiscono tutti.

  4. #164
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Piacerebbe ai carabinieri saperlo...
    Messaggi
    594
    Mentioned
    175 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Charlie74 Visualizza Messaggio
    Nelle zone ad alto inquinamento c'è più gente...
    Sicuramente, infatti l'articolo non dice che l'inquinamento è la sola causa di queste morti: è, insieme all'età avanzata della popolazione, alla nostra elevata mobilità e densità abitativa, al nostro bisogno di interazioni personali, una concausa che però potrebbe aver influito sulla mortalità così alta di questo virus in determinate zone.
    Hey! Mr. Tambourine Man, play a song for me
    I’m not sleepy and there is no place I’m going to
    Hey! Mr. Tambourine Man, play a song for me
    In the jingle jangle morning I’ll come followin’ you

  5. #165
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Località
    Pianeta Terra
    Messaggi
    5,180
    Mentioned
    531 Post(s)
    Nuova puntata

    "Personalmente tra tutti i forum ho scelto Enjoint perchè qui la ganja rappresenta il contorno alla vita di ogni utente, e non il centro attorno a cui ruota il resto. Qui si valorizzano gli utenti come persone prima che come coltivatori." - cit. Mad man

  6. #166
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    981
    Mentioned
    43 Post(s)
    Chissà se allo stato costa di più una mascherina ffp2 o un ricovero...
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.
    Hidden Content

  7. #167
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    824
    Mentioned
    31 Post(s)
    Uhm....vediamo.....e subito fatto il calcolo...ci vuole un equazione ....fondi europei: mascherine =soldi che si fottono i politici:ricoveri. Vedi...semplice
    [Charlie Chaplin Ad Albert Einstein] Vede, acclamano lei perché non la capisce nessuno, acclamano me perché mi capiscono tutti.

Pagina 17 di 17 PrimaPrima ... 7151617

Chi Ha Letto Questa Discussione: 59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Questo sito utilizza cookies di analytics su dati esclusivamente aggregati e cookies di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente tramite plugin sociali e video.
Cliccando su oppure continuando la navigazione sul sito accetti i cookies. Per l'informativa completa clicca qui.