Thanks Thanks:  0
Mi piace Mi piace:  0
Non mi piace Non mi piace:  0
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13

Discussione: Dolce Vita 42 Settembre/Ottobre 2012

  1. #1
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    6,593
    Mentioned
    10 Post(s)
    In uscita VENERDI' 15 SETTEMBRE 2012 nelle edicole delle principali città italiane e in oltre 100 punti di distribuzione!




    EDITORIALE di Fabrizio Rondolino

    "Orandum est ut sit mens sana in corpore sano", cantava il poeta latino Giovenale nel secondo secolo della nostra era (Satire, x, 356): bisogna pregare gli Dèi perché ci concedano una mente e un corpo in salute. Nient'altro che questo va chiesto alla divinità: non la ricchezza, non la gloria, e neppure la fortuna. Soltanto la buona salute, proprio come dicevano, e forse ancora dicono, le nostre mamme e le nostre nonne: "Finché c'è la salute...".
    Il punto essenziale, però, è un altro: per Giovenale, come per tutta la civiltà classica, mente e corpo sono una cosa sola, inscindibile, inseparabile: la salute dell'una e dell'altro vanno di pari passo perché noi siamo, contemporaneamente, un corpo e una mente. Di più: il corpo senza l'anima muore, l'anima senza il corpo si dissolve. I buddhisti indicano gli esseri senzienti con una sola parola composta: namarupa, cioè, appunto, "mentecorpo". Oggi sappiamo che la mente (l'anima, il pensiero) è un processo biochimico, è una parte del corpo fisico. Gli Antichi, prima che la grande onda cristiana seppellisse la loro civiltà almeno fino al Settecento materialista e scettico, lo avevano capito benissimo.
    E noi? Noi cristiani d'Occidente abbiamo tradito Giovenale al punto da capovolgere il senso profondo del suo verso, trasformandolo in un proverbio da istruttore di educazione fisica. "Mens sana in corpore sano" significa, in italiano corrente, che la cura del corpo aiuta la chiarezza del pensiero, la cui sovranità è tuttavia indiscussa. Il cristianesimo ha svaluto il corpo fino a condannarlo come sede del peccato, identificato a sua volta con la carnalità, la fisicità pulsionale della vita umana; ha dipinto la nostra esistenza come una caduta, come un tonfo nell'abisso della carne da cui dobbiamo riscattarci con la penitenza, la rinuncia e l'ascesi; ha visto nel corpo, secondo le parole di san Paolo, la prigione dell'anima. E' in questo contesto culturale che Giovenale viene riletto e reinterpretato, concedendo all'esercizio fisico la funzione ancillare e subalterna di sostegno all'attività mentale e spirituale.
    Intendiamoci: è vero che un po' di attività fisica, una sana alimentazione e, in generale, la cura della salute, contribuendo al benessere generale, aiutano anche a pensare meglio. Ma questo accade precisamente perché il ragionamento è un'attività fisica e biochimica, come la digestione, e le reti neuronali che ci fanno provare emozioni, sentimenti e pensieri sono materia, non spirito. Cartesio collocava gli animali in una categoria inferiore e separata da noi perché li considerava semplici macchine. Ma anche la "materia pensante" di Cartesio è una macchina: soltanto molto più complessa e intricata da comprendere. E ogni volta che gli uomini non capiscono una cosa, ricorrono alla superstizione: è stato così con il lampo e il tuono, è stato così con la ragione e il sentimento.
    Pensarsi come una macchina estremamente complessa, i cui componenti sono gli stessi che formano il resto dell'universo, non significa affatto svilire la natura umana. Al contrario: per quanto ne sappiamo, siamo gli unici a renderci conto di essere una macchina, e a poterne contemplare la meraviglia. E questo non è poco.

    I CONTENUTI DEL NUOVO NUMERO

    03. Intro
    04. Editoriale di Fabrizio Rondolino
    06. Guardando le stelle di Matteo Gracis
    07. Fumetto
    08. Feedback
    09. News & curiosità dal mondo
    11. Eventi
    13. Informazione: Equilibrio tra mente e corpo di Silvia Crema
    13. Informazione: Attività fisica e cura alimentare, qualche consiglio online di Lorenzo Chiavetta
    15. High Times
    17. Legalize it di Gennaro Maulucci
    18. L’avvocato risponde di Avv. Carlo Alberto Zaina
    19. Enjoint news
    20. Eco-Friendly: Come mangiare sano e responsabile, ce lo insegna la guida Slow Food
    21. Animals
    22. Giardinaggio: Ormone radicante fatto in casa
    24. Shantibaba’s bag of dreams di Scott Blakey
    26. From Amsterdam di Biomagno
    28. Grow report from Enjoint forum
    31. Giardinaggio: L’evoluzione dell’industria idroponica
    36. Cannabis Terapeutica
    40. Cannabis 360°: The emperor wears no clothes di Jack Herer
    44. Psiconauta: LSD Il mio bambino difficile di Albert Hoffmann
    47. Antipro: ASCIA corner
    48. Input: libri, film, musica
    50. Reggae Vibrations
    53. MyHipHop News
    55. Electro Zone: Audio
    55. Compilation download
    56. Musica: Rototom special report di Enrica Cappello
    59. Musica Legends: Freddie Mercury
    61. Cronache da dietro il cancello di Maurizio Gazzoni
    63. Extra: Il punto di Marco Cedolin
    63. De vino veritas
    63. Birra corner
    65. Oltreconfine: Sud Africa, l’anima sportiva del continente nero di Giulia Rondoni
    66. Oltreconfine: Con l’onda nell’anima di Favolantica
    69. Avventura Tanzania
    71. Hi-tech & web: Spoome, il social network che unisce i professionisti dello sport
    72. Street Art
    74. Immagin*ando di LosingMind.it
    75. Campagna abbonamenti
    77. Pubbliredazionale a cura di C.B.G.
    81. Logout
    82. Info varie + Lista distributori

    Dettagli tecnici
    Tiratura: 12.000 copie | Pagine: 82 | Periodicità: bimestrale | Prezzo di copertina in edicola: 2,90 euro. Prezzo in growshops, smartshops, eventi e centri sociali: 1 euro

    Dolce Vita è nelle edicole delle principali città italiane. Se avete difficoltà a trovarla, invitate il vostro edicolante di fiducia a richiederla, oppure diventate voi stessi distributori.

    Abbonati a Dolce Vita: 1 anno (6 numeri) a soli 15 euro!
    Ultima modifica di Dolce Vita magazine; 11-09-12 alle 12:16

  2. #2
    StRaM è offline Cancellato su richiesta dell'utente
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    927
    Mentioned
    12 Post(s)
    per me è davvero svilente considerarmi una macchina.....un peccato che il pensiero cartesiano sia ancora così profondamente radicato........

    buona lettura a tutti...........

  3. #3
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    222
    Mentioned
    2 Post(s)
    Chissà se il mio abbonamento internazionale partirà da questo numero... speriamo! Caso mai un controllino fatelo, che ho già pagato da tempo e ancora non ho ricevuto nulla eheheh ;)

    Grazie!
    Ama e fa' ciò che vuoi

  4. #4
    StRaM è offline Cancellato su richiesta dell'utente
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    927
    Mentioned
    12 Post(s)
    Per comprendere l'essenza degli esseri viventi, gli scienziati -siano essi attivi in biochimica, biofisica o in qualsiasi altra disciplina interessata allo studio della vita - dovranno abbandonare la condizione riduzionistica che gli organismi complesssi possano essere descritti completamente, come macchine, in funzione delle proprietà e del comportamento dei loro componenti
    da "il punto di svolta" di F. Capra pag. 93

  5. #5
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Località
    Pianeta Terra
    Messaggi
    5,315
    Mentioned
    586 Post(s)
    L'editoriale di Rondolino è suo personale punto di vista, non per forza sempre condiviso dall'intera redazione. Se non fossimo una rivista alternativa, infatti, lo pubblicheremmo come articolo interno e non come editoriale... invece possiamo permettercelo ;)
    Tanté che nell'INTRO (pagina precedente all'editoriale) c'è la piramide di Maslow...

  6. #6
    StRaM è offline Cancellato su richiesta dell'utente
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    927
    Mentioned
    12 Post(s)
    si certo ecko ma questo suo punto di vista m'ha lasciato al quanto turbato, credevo si fosse superata quella visione materialistica

    ......felice di sapere che è stata inserita anche la piramide del buon MASLOW......

    sempre in merito all'uomo macchina voglio condividere con voi il pensiero di HD Thoreau e i suoi uomini macchina.....giusto per capire quanto triste sia quella considerazione:

    È così che la massa degli uomini serve lo Stato, non come uomini coraggiosi ma come macchine, con il loro corpo. Sono l'esercito permanente, la milizia volontaria, i secondini, i poliziotti, il posse comitatus ecc. Nella maggioranza dei casi non c'è nessun libero esercizio del giudizio e del senso morale, sono al livello del legno, della terra, delle pietre. Suppongo che se facessimo degli uomini di legno sarebbero altrettanto utili. È un tipo d'uomo che non richiede maggior rispetto che se fosse fatto di paglia o di un impacco di sterco. Ha lo stesso valore dei cani e dei cavalli. E tuttavia, normalmente, quegli uomini sono considerati buoni cittadini. Altri - come la maggioranza dei legislatori, dei politicanti, degli avvocati, dei preti e dei tenutari di cariche - servono lo Stato soprattutto in base a ragionamenti astratti; e poiché fanno assai di rado distinzioni morali, hanno la stessa probabilità di servire Dio che, senza volerlo, di servire il diavolo. »

  7. #7
    Data Registrazione
    Nov 2004
    Località
    La strada
    Messaggi
    7,622
    Mentioned
    77 Post(s)
    Che spetacolo di copertina! <3
    "Se per vivere devi strisciare, alzati e muori."

  8. #8
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    412
    Mentioned
    0 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Randagio Visualizza Messaggio
    Che spetacolo di copertina! <3
    Bongustaio!

  9. #9
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Valsusa
    Messaggi
    8,237
    Mentioned
    924 Post(s)
    Io attendo il postino con ansia!!
    Hidden Content

    "Rammentiamoci sempre che ogni qualvolta lasciamo scritto qualcosa,si lascia solo delle parole messe li,ognuno poi le interpreta come vuole,non é la stessa conversazione fatta faccia a faccia .." cit. Dantep

  10. #10
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    nuoto con i Siluri
    Messaggi
    1,314
    Mentioned
    19 Post(s)
    Ritirato ora il numero nuovo..
    Che Fico..
    bella l'intervista fatta a Bruto da Favolantica..
    questo numero ha un sacco di articoli interessanti e adatti a tutti..

    Bravi Ragazzi!!

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Chi Ha Letto Questa Discussione: 0

Attualmente non ci sono utenti da elencare.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Questo sito utilizza cookies di analytics su dati esclusivamente aggregati e cookies di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente tramite plugin sociali e video.
Cliccando su oppure continuando la navigazione sul sito accetti i cookies. Per l'informativa completa clicca qui.