Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 44

Discussione: Perché l'Amazzonia brucia?

  1. #21
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    256
    Mentioned
    8 Post(s)
    Io sono convinto che noi umani siamo più bestie degli animali,almeno loro ammazzano per sopravvivere,noi per ogni altro motivo.@jwhite io capisco cosa vuoi dire..ma lo scempio cui siamo partecipi ogni giorno andando al supermercato ,dove vedi quintali di agnelli ,capretti ,ovini ,bovini e chi più ne ha più ne metta ,ammassati sugli scaffali,e ti rendi conto che buona parte di quella "roba"per modo di dire,verra buttata nel cesso perché ovviamente sarà impossibile venderla tutta,fa venire il voltastomaco.allevarsi una bestia ,ucciderla per nutrirsi e nella natura umana,e non c'è niente di male,ma lo spreco,la noncuranza..no..questi aspetti vanno combattuti.secondo me naturalmente..ognuno la pensi come vuole.

  2. #22
    Data Registrazione
    Oct 2017
    Località
    Greenword
    Messaggi
    588
    Mentioned
    75 Post(s)
    Come no, quasi tutta la linea degli alimenti nei supermercati fa male ma quello che hai detto l ho condiviso qualche post prima ma non li hai letti
    Mi scuso preventivamente per ogni dislikes che le mie dita invieranno,non vorrei mai ma non mi accorgo neanche di ciò,piccolo schermo, piccoli tasti :') sorry....

  3. #23
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    256
    Mentioned
    8 Post(s)
    Eh lo so mi dispiace,ma da quando mi faccio la camomilla la sera ho difficoltà a concentrarmi...

  4. #24
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,382
    Mentioned
    216 Post(s)
    caro G
    come dici tu, anche dalle mie parole potrebbe trasparire un tono rancoroso ma cerco sempre di confrontarmi in pace dove possibile e non vedo insulti o altre bassezze nel nostro dialogo.
    Cara cali tranquilla si vede che non porti rancore e il nostro dialogo mi sembra del tutto pacifico. Peró mi dispiace che vuoi abbandonare la discussione perchè stavano venendo fuori discorsi interessanti e di spunti di riflessione penso che ne abbiamo dati un decimo rispetto a tutto quello di cui c'è da parlare.

    detto ciò, ho notato che il tuo modo di porti in questi ultimi messaggi è di riportare quello che viene detto rispondendo che non è vero perché sono dati presi da fonti poco attendibili in quanto di parte.
    Bè non mi sembra che mi sia limitato a sminuire quei dati. Ti ho elaborato il perchè non penso siano affidabili e ti ho proposto nuovi spunti di riflessione per vedere la questione a 360° invece che rinchiusa nelle solite 4 cose.

    sono dieci anni che cerco di informarmi e rimanere il più critica possibile circa questi argomenti (perché ripeto, ho mangiato carne tutti i santi giorni per 20 anni e MI PIACEVA UN CASINO) e quello che ancora non capisco di tutto il tuo discorso è dove vedi l'utilità di una "propaganda vegan" e in cosa consistono "gli interessi" nella conversione vegetariana del pianeta.

    senza andare tanto lontano, una rivista come Dolce vita che interesse può avere a condividere il video in oggetto su tutti i propri canali? anzi io ad oggi ci vedo un bel rischio di perdita di lettori o quantomeno qualche perplessità (com'è successo infatti nel tuo caso).
    Gli interessi non sono solo economici (anche se potrebbero esserci, vedi chi fa propaganda sul bio come unica salvezza perchè "i minerali sono brutti e cattivi", come diceva il nostro amico green :D.. ma anche riguardo alle pubblicitá sui siti che le propongono, che pagano) ma sono anche semplicemente "personali" (azzarderei politici). Mi spiego meglio: in primis viene l'ego, ovvero il voler sostenere a tutti i costi che la propria teoria sia l'unica via giusta, anche senza vere e proprie dimostrazioni a riguardo. Diversi medici dimostrano come senza carne nella nostra dieta ci sono diverse patologie che possiamo riscontrare, e loro che interesse hanno? Vengono pagati dalle aziende carnificiere?
    Poi oltre all'ego c'è l'ignoranza. E l'ignoranza non intesa come stupiditá, ci mancherebbe, ma intesa come ignorare molte altre cose riguardanti il soggetto di cui si parla e concentrarsi solamente sulle cose a favore della propria tesi, molte volte senza ricercare la veridicitá di quanto trovato.
    Nel caso specifico di dolcevita, e qui non me ne voglia @[Only registered and activated users can see links. ] se faccio io un commento scomodo, ma neanche a me interessano like facili , penso che si tratta di tutti questi interessi insieme. 1) interesse economico, perchè essendo una rivista che spinge il vegetarianesimo puó accaparrarsi pubblicitá anche in quel settore (prodotti bio, vegan e quant'altri); 2) interessi che io chiamo appunto politici. Perchè con la moda di oggi nell'essere vegan è proprio il contrario di quello che dici, non si va incontro ad una perdita di lettori bensí se ne accaparra un'altra bella fetta. Un pó come salvini si accaparra molti credenti parlando della fede e puttanate varie (NB non mi fraintendete sono ben lontano dal paragonare ecko a salvini, per me uno l'opposto dell'altro, ma è un esempio perchè solo in questa cosa ci vedo un'analogia). E perdonate la sinceritá ma lo slogan iniziale "vi do una notizia scomoda ma non ci piacciono i like facili" sá proprio del contrario, e non è molto distante dagli articoli intitolati "QUELLO CHE LE TELEVISIONI NON DICONO, CHE IL SISTEMA NON VUOLE FARVI SAPERE!!1!!11 Gli immigrati percepiscono 38€ al giorno e gli italiani niente!!11". Slogan sensazionalisti che oggigiorno attraggono molti piú lettori, semplicemente per quella frase, e non per i contenuti. 3) ignoranza, sempre nel senso di ignorare molti altri dati e sfaccettature che riguardano il tema e quindi superficialitá perchè non si analizza il contesto a 360°. E non è la prima volta, vedi l'articolo sulla GHE aquisita dalla monsanto che se non era sempre per l'amico green che smentiva, migliaglia di lettori avrebbero creduto a ció e smesso di comprare i loro prodotti. Doveroso aggiungere peró, tornando al video, che ecko ha detto che bisogna "eliminare O RIDURRE" il consumo di carne. Resta quindi aperto alla possibilitá che non è detto che si debba eliminare la carne dalla faccia della terra per salvare il pianeta come lo conosciamo. E infatti è dal primo post che dico che sono piú che daccordo sul consumo critico e sapere quello che c'è dietro quello che mangiamo, ma io intendo verdure carne o pesce che sia.

    comunque purtroppo non ho più molto interesse dopo tanti anni nel portare avanti conversazioni che rischiano di sfociare nell'assurdo, laddove i punti di vista di partenza sono così differenti.
    non mi fraintendere, il 98% delle persone che frequento mangia carne in modo anche molto convinto.
    ma questa tua frase mi ha reso evidente che su questo argomento potremmo andare avanti all'infinito e non intenderci mai
    E qua ripeto che mi dispiace che tu voglia abbandonare la conversazione perchè non vedo dove si stia sfociando nell'assurdo qua. Stiamo confrontando dati, pareri e punti di vista.
    Hai sottolineato la mia frase dicendo che non ci intenderemo mai. Ma dimmi una cosa, secondo te è sbagliato che un leone scanni un'antilope viva e sofferente? O è la natura? Dovrebbero comportarsi come le iene ed aspettare che muoiano da sole per cibarsene?

    ci tengo solo a precisare due cose al volo.
    per quanto riguarda il tuo paragonare i tripidi alle vacche, alle galline, ai maiali, alle capre, alle scimmie e ai topi di laboratorio, ecc. ecc, ti chiedo di riparlarne quando i tripidi saranno tenuti in cattività, allevati e fatti riprodurre per essere uccisi e mangiati, o sottoposti a tremende pratiche sperimentali.
    Qua secondo me, stai deviando il discorso. Nessuno ha parlato di topi di laboratorio e pratiche sperimentali, che è tutto un altro discorso su cui potremmo stare mesi a parlare. Né mi sembra di aver mai detto di essere daccordo con il fatto di tenere gli animali in cattivitá. Anzi il mio discorso é sempre stato l'opposto, ovvero boicottare la grandi aziende che tengono i maiali rinchiusi senza spazio per cagare, ma favorire invece gli allevamenti che tengono gli animali nel loro habitat, liberi di scorrazzare per campi e praterie. I topi di cui parlavo sono selvaggi e vivono nel loro habitat naturale, la campagna. La differenza è che quel maiale viene ucciso per mangiarlo, mentre i topi vengono tranciati e uccisi per mangiare altro, ossia il vegetale di turno.

    pensi che non lo sappia che anche solo nella farina ci saranno un'infinità di moscerini e larve macinate ma di preciso.. qual è il punto di queste considerazioni? questi discorsi suonano sempre troppo "tu fai il vegano però fai soffrire cimici e moscerini, allora tanto vale mangiare tutta la carne" e io non ragiono così.
    A me invece questi discorsi suonano differentemente, ovvero: tu, vegano, dici che è sbagliato (o non è etico) uccidere 5 specie di animali ma non muovi un ciglio per le altre centinaia di specie uccise. Siete voi che state vedendo le differenze tra esseri viventi. Qual'è la differenza reale? Nessun onnivoro ti dirá mai che è sbagliato tranciare un ceppo di insalata, perchè è necessitá, è vita, e non c'è vita senza morte, cosiccome non ci sarebbe fertilitá nella terra senza la morte e la decomposizione di altri esseri viventi.

    e voglio sottolineare una cosa: non mi sento perfetta! anzi sono ancora super succube di questa cultura consumistica che mi ha cresciuta e faccio tante stronzate incoerenti con gli ideali che mi scaldano tanto.

    inoltre non mi devi abbonare niente, non ho mai detto che non considero le reazioni delle piante. ma che, come dici anche tu, non siamo ancora in grado di individuarne il sistema nervoso visto che di reazioni ne hanno eccome agli stimoli esterni, e parli con una che mette la musica nella stanza delle box e ringrazia l'acqua prima di berla o usarla per innaffiare, ecc.
    ma penso che il giorno in cui la nostra civiltà sarà arrivata davvero a comprendere ed interagire con il mondo botanico in modo da determinarne reazioni e sofferenze, allora saremo ad un livello di elevazione spirituale tale che probabilmente ci nutriremo di solo prana e mi auguro da un lato che tutto ciò avvenga e nell'arco di pochi secoli.
    Ovviamente nessuno è perfetto e anche io sono distante anni luce dall'evitare il consumismo. Ma mangiare carne non è consumismo, si fa da millenni prima dell'avvento del consumismo. Per quello dicevo che i problemi sono altri, dall'uso spropositato delle auto cosiccome della plastica, dagli allevamenti intensivi alle colture intensive. E penso che l'elevazione spirituale avvenga proprio quando capiremo a pieno il rapporto tra tutti gli esseri viventi della terra, perchè non ce n'è uno meno importante dell'altro. Basta guardare quanto sono importanti le api per la nostra vita, e anche loro non si differenziano molto dalle cavallette.. e quello che le sta sterminando non è il consumo di carne ma le coltivazioni e i pesticidi che vengono applicati. Mi ripeto per l'ennesima volta per evitare risposte scontate, che anche secondo me le coltivazioni per il concime degli animali devono essere abolite, ma non perchè non bisogna mangiare carne, ma perchè gli animali non hanno bisogno di quel cibo.

    @[Only registered and activated users can see links. ] non ti sto evitando, ora con calma rispondo anche a te.
    "Cultivated in love and she's not grown for greed
    She's everything I want and also all I need"

  5. #25
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,382
    Mentioned
    216 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da potpot23 Visualizza Messaggio
    Scusami ma questa è un'impostazione sbagliata dal mio punto di vista dire:
    "Siccome anche nelle coltivazioni vengono uccisi animali, allora è giusto ucciderli tutti, chi uccide una mucca ha la stessa mancanza di compassione di uno che mangia un insalata. E' giusto allevare e uccidere per mangiare, del resto anche chi mangia verdure è "complice" di altrettanta sofferenza.
    Mi sembra un'impostazione un po' da "avvocato".
    Io seguo la mia coscienza e cerco di non essere ipocrita: sono convinto della mia scelta e la rifaccio ogni giorno, centomila volte.
    Ognuno segue la propria.
    Eccomi @[Only registered and activated users can see links. ]. Sinceramente, è proprio il contrario di quello che hai detto in questo post, come ho giá detto a cali nel post precedente, ma mi ripeto perchè mi piace rispondere ad ogni singola riga. Quel "siccome anche nelle coltivazioni ecc.." lo hai detto tu, non io. Non ho mai detto che è giusto uccidere tutti. Sei tu che dici che NON è giusto uccidere ALCUNI animali. Ed è in questo che, scusami, vedo un pó di ipocrisia. Ovviamente ognuno segue la propria coscienza e io non sto qua a dirti quello che devi fare, ti sto solo fornendo spunti di riflessione su cui ragionare insieme.

    Dopo tutta quella carrellata di dati che ha postato cali_dreamer, mi sembra un po' limitante l'assumere sempre la stessa posizione, cioè quella di rimanere fermi, come se nulla fosse successo.
    In quel "se occorre" può esserci di tutto, anche gli orrori più grandi: quello che ci vuole simili agli animali e non all'essere uomini.
    Scusa ancora ma dov'è la carrellata dei dati? La tabella scritta su una pagina web? O forse la ricerca che ha postato che è invece interessante. È interessante perchè sull'astratto dice di analizzare una certa quantitá esorbitante di dati (come i tipi di ferilizzanti usati o i climi delle zone analizzate) che poi peró non vengono mostrati né considerati. E a me non sembra di leggere che se il mondo diventasse vegano si ridurrebbero le coltivazioni necessarie di un territorio grande quanto l'Africa. Dagli unici dati che mostrano si vede che un quarto degli allevatori di beef contribuiscono a piú della metá delle emissioni di co2. E ancora che un quarto di allevamenti e coltivazioni di tutti i prodotti, contribuiscono a piú del 50% di emissioni.
    [Only registered and activated users can see links. ]
    E allora il problema delle emissioni è per colpa del mangiare carne o dei grandi allevamenti e delle grandi coltivazioni intensive?

    Piú avanti sostiene anche che un'acquacultura negli stagni possono creare la stessa quantitá se non piú metano delle vacche da pascolo. E che su ogni kg di azoto dato alle colture si perdono dai 60 ai 400g. Quasi la metá
    [Only registered and activated users can see links. ]

    Non vedo assolutamente nessun riferimento al fatto che essere vegani sia piú sostenibile nelle sue 21 pagine, a meno che non ci siano altre pagine che non riesco a vedere ma vedo le referenze alla fine per cui credo di vederlo completo. In caso contrario chiedo venia e vi chiedo di mostrarmi dove posso trovare i documenti mancanti.

    Concludo con questo anche se non era indirizzato a me
    Ma quando si discute, i vegani portano fatti reali alle loro argomentazioni, perché hanno fatto una scelta, e quindi c'è tutto un discorso dietro di "razionalità", gli altri non possono farlo, o quantomeno possono farlo ma sanno in fondo di essere nel torto, allora si sentono attaccati e si difendono: ma nessuno gli sta imponendo nulla.
    A me sembra proprio il contrario. A me sembra che non ci siano fatti reali alle vostre argomentazioni, se ci sono per favore illuminami perchè sono curioso. A me sembra non ci sia nessuna razionalitá in tutto questo e ad essere sinceri mi sembra che siate voi che vi sentiate attaccati e che vi difendete nonostante in fondo sapete di essere nel torto. Io mi sembra che vi ho risposto a tutte le domande e constatazioni che avete fatto, una per una, mentre voi vi siete aggrappati ad una frase su tutto il papiro, evitando tutte le altre che forse erano troppo "scomode".

    Ovviamente ognuno decide per sé e voi fate quello che volete. Peró per favore non fate come il bue che dá del cornuto all'asino.
    "Cultivated in love and she's not grown for greed
    She's everything I want and also all I need"

  6. #26
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    256
    Mentioned
    8 Post(s)
    Nessuno ha torto ,nessuno ha ragione.questa è la verità.70% dei vegani dei nostri tempi segue una moda ,oggigiorno fa figo andare in giro a dire io non mangio carne ,pesce, bla bla bla,perché bla bla bla...consumo consapevole,bla bla bla...ma son tutte balle..in realtà non sanno un cazzo.se non mangi carne e derivati vai in carenza di cobalamina,detta anche b12 ,e sei vuoi essere vegano lomdevi sapere ,perché seno sei un buffone ,non un vegano,che devi integrarla con punture ,se non vuoi incorrere in problemi neurologici seri,e per seri intendo ischemie cerebellari ,è roba simile.e chiaro che stiamo facendo uno scempio ,ammazziamo esseri viventi per diletto ,per gioco,con noncuranza ,e anche chiaro che una persona possa anche mangiare quello che cazzo vuole..senza che nessuno le dica cosa è come mangiarlo,chiaramente,niente in contrario,però ci vuole una via di mezzo.la carne non è il demonio.ci vorrebbe più rispetto e attenzione da parte delle istituzioni,insegnare a scuola l'educazione il rispetto,tante cose si potrebbero fare per andare meglio...

  7. #27
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,382
    Mentioned
    216 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da mighio Visualizza Messaggio
    Dai dai,senza mettere paletti tra gli uni ho gli altri,voglio dire due parole ricordardando che anni fa il disboscamento,e quindi anche incendi x fare luogo a coltivazione di piante di coca,che sono piantagioni molto più redditizie oggigiorno,quindi,e ancora presto x dirlo,ma posso già pensare che e una sostanza molto usatae chi ha orecchie x udire senta
    Questo è un altro punto interessante. Infatti uno studio recente (2017, quindi non tanti anni fa) stima che la deforestazione a causa del traffico di cocaina (tra piantagioni e laboratori nelle foreste) è causa del 30% della totale deforestazione in centro e sud america. E questa è un'altra cosa da eliminare dalle nostre abitudini. Perchè se non conosco nessuno che mangia carne tutti i giorni, conosco piú di una persona che fa uso, non tanto moderato, di cocaina giornalmente. Peró questo per i vegan non è un problema (in quest'ultima frase scherzo ovviamente, per sdrammatizzare un pó )
    "Cultivated in love and she's not grown for greed
    She's everything I want and also all I need"

  8. #28
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,382
    Mentioned
    216 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Charlie74 Visualizza Messaggio
    Nessuno ha torto ,nessuno ha ragione.questa è la verità.70% dei vegani dei nostri tempi segue una moda ,oggigiorno fa figo andare in giro a dire io non mangio carne ,pesce, bla bla bla,perché bla bla bla...consumo consapevole,bla bla bla...ma son tutte balle..in realtà non sanno un cazzo.se non mangi carne e derivati vai in carenza di cobalamina,detta anche b12 ,e sei vuoi essere vegano lomdevi sapere ,perché seno sei un buffone ,non un vegano,che devi integrarla con punture ,se non vuoi incorrere in problemi neurologici seri,e per seri intendo ischemie cerebellari ,è roba simile.e chiaro che stiamo facendo uno scempio ,ammazziamo esseri viventi per diletto ,per gioco,con noncuranza ,e anche chiaro che una persona possa anche mangiare quello che cazzo vuole..senza che nessuno le dica cosa è come mangiarlo,chiaramente,niente in contrario,però ci vuole una via di mezzo.la carne non è il demonio.ci vorrebbe più rispetto e attenzione da parte delle istituzioni,insegnare a scuola l'educazione il rispetto,tante cose si potrebbero fare per andare meglio...
    Ti dó pienamente ragione charlie. Ci vorrebbe piú attenzione e regolazioni da parte delle istituzioni, e gran parte dei vegani oggigiorno lo sono solo per moda come tu dici.. mi hai tolto le parole di bocca. anche se questo secondo me non riguarda pot e cali perchè da quello che leggo in altre discussioni sembrano persone che ragionano con la loro testa. Apparte sul veganesimo
    "Cultivated in love and she's not grown for greed
    She's everything I want and also all I need"

  9. #29
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    256
    Mentioned
    8 Post(s)
    Io non facevo riferimento a nessuno in particolare,e lo specifico solo per non creare incomprensioni,ma penso che in realtà non sarebbe neanche necessario,comunque è giusto anche che una persona si senta di voler esser vegana ,anche per moda,per sentirsi diversa,diciamo ,c'è libertà di scelta a sto mondo,quindi ci sta anche che qualcuno scelga quella strada,ci sono anche i crudisti che secondo me sono ancora più cazzuti dei vegani,cazzuti inteso come tosti comunque perché non è sicuramente facile adottare questi stili di vita,diciamo che comunque è più facile rimanere carnivori e andare al supermercato a comprarsi una bella bistecca..secondo me ogni estremismo è pericoloso ,come quando si parla di estrema destra e estrema sinistra ...meglio il centro...secondo me ,cioè mangiare tantissima verdura di tutti i tipi e in tutti i modi,ma ogni tanto farsi anche una bistecca ,o un pesce ,un uovo,un formaggino,una dieta mediterranea che secondo me è la migliore del mondo..vuoi stare bene ?via le merendine ,gli snack,le schifezze fritte , le bevande gassate , le carni allevate senza criteri di qualità sia per il consumatore che per la vita del animale,secondo me son queste le cose che ci fanno veramente male.

  10. #30
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Località
    Pianeta Terra
    Messaggi
    5,146
    Mentioned
    509 Post(s)
    @[Only registered and activated users can see links. ] non riesco a leggere tutto né tanto meno a rispondere punto per punto però ci tengo solo a dirti che questi miei video sono fatti in maniera spontanea e senza alcun ragionamento di marketing su sponsor, lettori o altro. Che tu ci creda o no.
    Detto questo mi fa piacere se, come in questo caso, siano spunto per confronti e riflessioni comuni.
    "Personalmente tra tutti i forum ho scelto Enjoint perchè qui la ganja rappresenta il contorno alla vita di ogni utente, e non il centro attorno a cui ruota il resto. Qui si valorizzano gli utenti come persone prima che come coltivatori." - cit. Mad man

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Questo sito utilizza cookies di analytics su dati esclusivamente aggregati e cookies di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente tramite plugin sociali e video.
Cliccando su oppure continuando la navigazione sul sito accetti i cookies. Per l'informativa completa clicca qui.