Thanks Thanks:  3
Mi piace Mi piace:  20
Non mi piace Non mi piace:  0
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22

Discussione: La violenza è sempre sbagliata?

  1. #1
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Località
    Pianeta Terra
    Messaggi
    5,264
    Mentioned
    557 Post(s)
    Una riflessione sulle proteste per la morte di George Floyd (l'afroamericano ucciso da un poliziotto bianco).



    https://www.youtube.com/watch?v=FzKdBNJZ57Q
    "Personalmente tra tutti i forum ho scelto Enjoint perchè qui la ganja rappresenta il contorno alla vita di ogni utente, e non il centro attorno a cui ruota il resto. Qui si valorizzano gli utenti come persone prima che come coltivatori." - cit. Mad man

  2. #2
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    2,245
    Mentioned
    405 Post(s)
    Molti dicono che le proteste attuate con la violenza portano solo ad altra violenza. Come se le proteste fossero la causa. Ma non capiscono che le proteste violente sono una conseguenza di altre violenze. É vero, la violenza genera violenza.. e la violenza della polizia genera la violenza del popolo, che secondo me é piú che giustificata. Siamo nel 2020 e non si possono piú accettare queste cose....
    "Cultivated in love and she's not grown for greed
    She's everything I want and also all I need"

  3. #3
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    1,294
    Mentioned
    52 Post(s)
    Ogni volta che non c'è compassione è vita perduta, siamo nel distaccamento e invece siamo parte del tutto.
    Lo so che è difficile da attuare ma se vogliamo stare bene tutti dobbiamo creare energia buona, positiva.

    Posso capire l'uso della forza solo quando si tratta di difendere o difendersi.

    Mi fa male l'idea del provocare sofferenza a un altro.
    Ultima modifica di potpot23; 01-06-20 alle 14:44
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.
    Hidden Content

  4. #4
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    2,245
    Mentioned
    405 Post(s)
    Queste rivolte sono per difendersi e per difendere, dalle oppressioni future. La compassione serve a poco davanti ai militari. E la risposta delle forze armate americane, se guardate gli ultimi video di oggi e ieri, dimostra palesemente che non é abbastanza. I tempi di gandhi sono finiti da un pezzo
    "Cultivated in love and she's not grown for greed
    She's everything I want and also all I need"

  5. #5
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    1,294
    Mentioned
    52 Post(s)
    Non lo so se i tempi di Gandhi sono finiti o non sono mai cominciati...
    Le rivolte sono sfoghi, puoi anche avere ragione ma se prendi a pretesto la morte di un ragazzo per distruggere e saccheggiare passi dalla parte del torto.
    E quando passi dalla parte del torto lo Stato sa come trattarti.
    Perché lo stato è mille volte più violento e vizioso dei cittadini.
    Non può essere quello dunque il terreno di scontro al potere.
    Bisogna fare altro. Cos'è quest'altro?
    Di certo non spaccare le vetrine dei negozi, perché così facendo ottieni solo che salgono i prezzi delle assicurazioni, facendo un favore al capitale.
    E poi alla sera in tv non si parla delle ragioni della tua protesta: ti si dà in pasto al popolino annoiato in cerca di uno show e ti si presenta come un violento facinoroso pericoloso, la gente a quel punto starà dalla parte dello stato e della polizia.
    Mi sembra che di guerre e contrapposizioni ne abbiamo avute anche fin troppe. Si direbbe anzi che non abbiamo fatto altro. Costruire e distruggere, fare figli e mandarli a morire.
    Il cambiamento deve passare attraverso l'esperienza della storia perché non serve studiarla la storia e poi ripeterla rifacendo gli stessi errori e in questo cammino dobbiamo farci forti dell'esempio luminoso dei grandi uomini.
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.
    Hidden Content

  6. #6
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    2,245
    Mentioned
    405 Post(s)
    Se si é mai stati da quella parte della barricata, si sa bene che chi sta lí a protestare, non saccheggia. E chi sta lí a saccheggiare, se ne frega della protesta, sta lí solo per far casino o accaparrarsi qualcosa approfittando del caos. Chi protesta per davvero, cerca di evitare e addirittura bloccare i saccheggiamenti inutili. Lo stesso vale per le grandi manifestazioni in italia, screditate perché 4 coglioni rompevano le vetrine delle banche o bruciavano auto a caso. Ma il senso della rivolta é ben altro, e dobbiamo rimanere focalizzati in quello. Una rivolta non si puó controllare cosí come non si possono fermare i delinquenti. Certo é che se stiamo zitti a guardare, non cambierá mai niente...
    La storia insegna che a volte la violenza é servita. Senza di essa, come giustamente ha detto anche ecko, avremmo ancora un regime fascista. Credi che durante le lotte dei partigiani non ci siano stati delinquenti che approfittavano del caos per rubare, accaparrare e saccheggiare? Eppure la forza della rivoluzione é stata maggiore dei pregiudizi della gente.. dovremmo prendere esempio anche noi
    "Cultivated in love and she's not grown for greed
    She's everything I want and also all I need"

  7. #7
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    1,294
    Mentioned
    52 Post(s)
    Manifestare si, ma non mettere a ferro e a fuoco...
    A me quella roba lì mi fa paura, così come mi fa paura uno che si arrabbia perché la rabbia ti porta a fare cose senza lucidità.
    Noi non abbiamo bisogno di rivolte e di altro casino abbiamo bisogno di rivoluzioni.
    Rivoluzioni del pensiero, perché il sistema non lo reggono i potenti, lo regge il popolo.
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.
    Hidden Content

  8. #8
    Data Registrazione
    Dec 2019
    Messaggi
    107
    Mentioned
    1 Post(s)
    Si, la violenza è sempre sbagliata.
    È intrinseca nei regimi totalitari, nelle carceri, nei sistemi di controllo dell'ordine costituito, è ciò che ci tiene legati per seguire l'istinto di socializzazione, da un timore ancestrale piuttosto che da un senso di responsabilità collettiva.
    La violenza è sbagliata, come è sbagliato aver paura, come lo sono le armi, gli eserciti e le carceri.
    Molti dicono che sarà sbagliato ma necessario, io dico che le necessità sono altre, dobbiamo solo scollegarle dall'indole aggressiva e violenta della razza umana.
    Tra alti e bassi, dall'inizio della storia vedo dei continui miglioramenti che mi portano comunque a essere ottimista, sono sicuro che l'umanità futura non avrà più bisogno di armi, di eserciti e di carceri.
    È solo questione di tempo.
    E di buona volontà.
    Nello specifico del 3d non va confusa la non violenza con l'indifferenza, colpevole indifferenza della collettività nei casi Italiani come Aldrovandi, Uva, Cucchi, e tanti altri che solo la caparbietà dei famigliari ha obbligato lo Stato ad arrivare a dei responsabili che nella maggior parte dei casi non hanno neppure dovuto cambiare mestiere.
    Vedete, pensando a queste cose la rabbia che sale è tanta
    ma la reazione giusta non è la violenza.
    Ultima modifica di massimo.conta; 02-06-20 alle 10:35

  9. #9
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    2,245
    Mentioned
    405 Post(s)
    "Il palazzo é un simbolo, come lo é l'atto di distruggerlo.."


    https://youtu.be/Cps--IPjjHA
    "Cultivated in love and she's not grown for greed
    She's everything I want and also all I need"

  10. #10
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    1,294
    Mentioned
    52 Post(s)
    A me viene in mente "Storia di un impiegato"...

    Imputato ascolta,
    noi ti abbiamo ascoltato.
    Tu non sapevi di avere una coscienza al fosforo
    piantata tra l'aorta e l'intenzione,
    noi ti abbiamo osservato
    dal primo battere del cuore
    fino ai ritmi più brevi
    dell'ultima emozione
    quando uccidevi,
    favorendo il potere
    i soci vitalizi del potere
    ammucchiati in discesa
    a difesa
    della loro celebrazione.
    E se tu la credevi vendetta
    il fosforo di guardia
    segnalava la tua urgenza di potere
    mentre ti emozionavi nel ruolo più eccitante della legge
    quello che non protegge
    la parte del boia.
    Imputato,
    il dito più lungo della tua mano
    è il medio
    quello della mia
    è l'indice,
    eppure anche tu hai giudicato.
    Hai assolto e hai condannato
    al di sopra di me,
    ma al di sopra di me,
    per quello che hai fatto,
    per come lo hai rinnovato
    il potere ti è grato.


    E poi...

    Certo bisogna farne di strada
    da una ginnastica d'obbedienza
    fino ad un gesto molto più umano
    che ti dia il senso della violenza
    però bisogna farne altrettanta
    per diventare così coglioni
    da non riuscire più a capire
    che non ci sono poteri buoni
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.
    Hidden Content

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Chi Ha Letto Questa Discussione: 61

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Questo sito utilizza cookies di analytics su dati esclusivamente aggregati e cookies di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente tramite plugin sociali e video.
Cliccando su oppure continuando la navigazione sul sito accetti i cookies. Per l'informativa completa clicca qui.