Thanks Thanks:  99
Mi piace Mi piace:  343
Non mi piace Non mi piace:  3
Pagina 11 di 26 PrimaPrima ... 91011121321 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 254

Discussione: Coronavirus

  1. #101
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Valsusa
    Messaggi
    8,088
    Mentioned
    878 Post(s)
    Comunque mi pare che tutti, da Ecko a G_Lab, a me e Mozart, a Pot e Gam, ognuno abbia il suo pensiero, convinto che sia la verità. ricordiamoci però una cosa, dobbiamo restare uniti, non attaccarci a livello personale.

    Ora una buona notizia... sempre che uno si fidi...

    Coronavirus, l’infezione rallenta: i ‘tempi di raddoppio’ dell’epidemia si dilatano


    L’analisi della dinamica della diffusione del coronavirus mostra un primo rallentamento del tempo di raddoppiamento dell’epidemia. È il risultato di uno studio pubblicato da Enrico Bucci della Temple University, Giuseppe De Nicolao dell’Università di Pavia, Enzo Marinari dell’Università La Sapienza di Roma e Giorgio Parisi dell’Accademia Nazionale dei Lincei.


    Buone notizie sulla diffusione del Covid-19: i ‘tempi di raddoppio'*dell'epidemia di coronavirus*in Italia, ovvero quanti giorni ci mette l'avanzare del contagio per raddoppiare i casi totali, si stanno dilatando. A parte la Lombardia, che in quanto focolaio iniziale dell'infezione ha numeri molto diversi, "per le altre regioni si nota un tempo di raddoppiamento al di sopra dei 4 giorni, che rappresenta una differenza decisa rispetto ai dati risalenti a circa 2 settimane fa (circa 2,5 giorni)".

    Si tratta di una prima analisi condotta da Enzo Marinari, professore di fisica teorica alla Sapienza, Enrico Bucci della Temple University, Giuseppe De Nicolao dell'Università di Pavia e Giorgio Parisi dei Lincei.

    Insieme ai colleghi, spiega Marinari, "abbiamo un'analisi dei dati che cerca di riassumere la situazione in Italia, valutando lo stato delle regioni più colpite. Quel che succede in ogni regione può essere in sostanza descritto con un semplice ritardo dal primo focolaio, in Lombardia. I dati in questo senso mostrano che è possibile che ci sia un'origine unica della epidemia in Italia. Stimiamo in modo quantitativo i ritardi fra la varie regioni. I tempi di raddoppio stanno crescendo, e questa è potenzialmente la premessa di buone notizie. Adesso l'importante è rispettare le prescrizioni, non contagiare e non essere contagiati, essere tutti insieme responsabili: fra qualche giorno il cambiamento in meglio dovrebbe diventare forte ed evidente".

    Lo*studio, ad esempio, stima in 8 giorni il "ritardo" dell'Emilia Romagna rispetto alla Lombardia, e grazie ai grafici "si può osservare come, innanzitutto, l'avanzamento dell'epidemia nelle varie regioni sia grossolanamente correlato inversamente con la distanza dal focolaio lombardo, suggerendo che lo sviluppo sia iniziato in questa regione, diffondendosi poi a macchia d'olio nelle regioni via via più lontane, in buon accordo con l'ipotesi di un'epidemia unica".

    Per quello che riguarda i tempi di raddoppiamento negli ultimi cinque giorni, "si nota un generale rallentamento in tutte le regioni esaminate (fitting simultaneo sulle curve dei ricoverati gravi, dei morti e dei ricoverati). Nella regione Lombardia tale effetto è minore, e non è separabile dall'influenza nei comuni maggiormente colpiti di effetti saturativi del sistema sanitario e persino dei servizi funebri, nonché dei parametri di accettazione nella terapia intensiva e negli stessi ospedali (per esempio, si nota in quella regione una decisa corrispondenza inversa tra il tasso di crescita dei pazienti ospedalizzati e di quelli in isolamento domiciliare, con questi ultimi in crescita più veloce degli ospedalizzati)".

    "Per le altre regioni si nota un tempo di raddoppiamento al di sopra dei 4 giorni, che rappresenta una differenza decisa rispetto ai dati risalenti a circa 2 settimane fa (circa 2,5 giorni). Fa eccezione la regione Marche, per la quale, per motivi non chiari, nonostante il notevole ritardo rispetto alla Lombardia, si osserva un tempo di raddoppiamento più simile a quella regione".

    In generale, si legge nello*studio, "si nota come il tempo di raddoppiamento complessivo è passato dagli iniziali 2,4 giorni a 3,4 giorni (stimato per i deceduti). Se si utilizzano i valori dei ricoverati o dei ricoverati in terapia intensiva, si ottengono valori leggermente superiori; questo probabilmente è legato alla attesa risposta ritardata della curva di crescita dei pazienti deceduti rispetto alle altre. Gli effetti sul tempo di raddoppiamento osservati potrebbero essere forse correlati all'innalzamento di opportune barriere sociali, probabilmente autonomamente iniziate dai cittadini delle regioni colpite una decina di giorni fa, in seguito all'allarme sociale ed in corrispondenza approssimativa con il cambio di registro comunicativo. Sarà interessante studiare, tra qualche giorno, gli effetti aggiuntivi delle stringenti misure imposte pochi giorni fa dal governo, che dovrebbero ulteriormente aumentare il tempo di raddoppiamento dei parametri seguiti".

    *
    Annalisa Cangemi
    Hidden Content

    "Rammentiamoci sempre che ogni qualvolta lasciamo scritto qualcosa,si lascia solo delle parole messe li,ognuno poi le interpreta come vuole,non é la stessa conversazione fatta faccia a faccia .." cit. Dantep

  2. #102
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    3,009
    Mentioned
    437 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Yomi Visualizza Messaggio
    @G_Lab scusami, ma davvero con una mortalità così bassa, è IMPOSSIBILE (almeno con questo ceppo di virus) che muoia mezza Africa . Mezza Africa sta già morendo di fame, di stenti, di malattie e guerra, ma queste mica sono emergenze....
    Io non sono assolutamente convinto che il mio pensiero sia la verita' e non attacco mai personalmente nessuno non intenzionalmente almeno.
    Il mio pensiero fin'ora riguardo la questione credo di averlo tenuto fuori, cio' che ho scritto invece fa parte di altro.
    Non e' che credo essere la verita', lo e' senza ombra di dubbio, non spiego, non teorizzo, semplicemente collaboro per quanto mi e' possibile tocco, annuso e vedo da molto vicino una parte di quei piccoli numeri a cui si continua a fare riferimento.
    Vedo annuso e tocco altre persone come me che sono semidistrutte dalla fatica per cio' che stanno facendo, non so davvero come dire che non mi interessano i punti di vista o le ragioni di stato, qui si vive una situazione che é un'emergenza, per chi sta male cosi come per chi presta la propria opera e tutti gli altri che in qualche modo sono collegati.
    L'errore che si rischia di commettere e' proprio quello di non comprendere che lo siamo tutti in qualche modo collegati.

    Ciao @Yomi ma come cavolo fai a sostenere che questo ceppo fa questo o fa quello? Da che fonti ricavi questa teoria? Dove prendi numeri e compagnia bella? Andiamo tutti in contraddizione ma alla fine usiamo per forza gli stessi mezzi per informarci.
    Ci mentono ci perculano e via discorrendo ma alla fine nessuno spiega niente in modo serio o convincente, ipotizzare disegni machiavellici e fare fantapolitica e' la cosa piu' facile secondo me, la cosa piu' deresponsabilizzante e meno anarchica in assoluto, così si giustifica un po' qualsiasi cosa e secondo me pur avendo probabilmente qualche ragione non e' l'approccio migliore per affrontare le questioni .

    A parte questo spazio che mi sono concesso per esprimere la mia opinione a riguardo, continuo a ribadire che non e' importante ora e quando sento dire che queste non sono emergenze non so se ridere o sprofondare nella depressione per farmi carico di chi lo ha detto, della sua superficialita', arroganza presunzione e ignoranza.
    Si perche' pur non volendo offendere nessuno e ritenendo giusto che chiunque possa esprimere cio' che gli pare questa e' una cosa che non riesco ad accettare e che mi offende profondamente visto che siamo in molti credo che si ogni giorno dopo aver fatto 10 12 o anche 16 ore di turno tornano alle proprie case non preoccupati dalle notizie o dalle teorie complottiste ma solo da cio' che vivono nel quotidiano e che e' sotto i loro occhi, ogni giorno da quando e' cominciata sempre peggio.
    Come devo chiamarla dal mio punto di vista questa cosa ? Non e' un emergenza, d'accordo diamole pure il nome che vogliamo ma cerchiamo di risolverla comunque la si pensi facendo cio' che e' necessario e sono convinto che anche i piu' scettici sanno essere giusto, almeno me lo auguro.
    Ultima modifica di mozart; 14-03-20 alle 08:31

  3. #103
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    2,149
    Mentioned
    362 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Yomi Visualizza Messaggio
    @G_Lab scusami, ma davvero con una mortalità così bassa, è IMPOSSIBILE (almeno con questo ceppo di virus) che muoia mezza Africa . Mezza Africa sta già morendo di fame, di stenti, di malattie e guerra, ma queste mica sono emergenze....
    Yomi amico mio la mortalitá non si conosce ancora. Se ti riferisci a quelli che la paragonano all'influenza fai un grande sbaglio. All'inizio e durante un'epidemia non si puó sapere quale sia la mortalitá, soprattutto se é qualcosa che nessuno ha mai studiato né vissuto. I numeri ancora non si sanno, sono vaghi in base a quello che si riesce a testare. Potrebbe essere infinitamente piú bassa come infinitamente piú alta. Che ne sai tu? Chi lo sa?
    Lo hai detto anche tu, mezza africa sta giá morendo per altre cose, immagina se si colpisce con il virus. Potrebbe diventare la metá della metá. La loro mortalitá per me é sempre stata un'emergenza! Non stai parlando con un politico ma con un ragazzo che per quanto povero ha sempre cercato di aiutare chi é in difficoltá. Giá da quando avevo 16 anni con il centro sociale organizzavamo carovane e container di cibo e altre risorse da portare laggiú. Ma anche prima grazie all'insegnamento dei miei genitori che anche se non arrivavano alla fine del mese trovavano sempre quei 50 o 100 da mandare a ragazzi adottati a distanza, 3 per l'esattezza, uno dei quali sono anche riuscito a tenermici in contatto e che é riuscito finalmente, oltre che a sopravvivere, anche a frequentare una scuola. La loro vita per me era, é e sempre sará un'emergenza!
    "Cultivated in love and she's not grown for greed
    She's everything I want and also all I need"

  4. #104
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    2,149
    Mentioned
    362 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da mozart Visualizza Messaggio
    Alla faccia del bicarbonato! Quando le devi dire vai giu' bello peso @G_Lab.
    Credo tu sia stato un po' troppo duro con ecko perche' comunque la sua intenzione non e' quella di proclamarsi una specie di prescelto, di questo sono abbastanza sicuro.
    Lui ci crede in quello che fa o dice e l'intenzione come mi ha insegnato la vita fa differenza.

    Davvero e' troppo complicato mischiare gli aspetti prettamente pratici con quelli di cui siete finiti a parlare un po' tutti, io evito di farlo proprio perche' pur avendo le mie idee preferisco appunto restino tali ma solo' per mio limite perche' non credo di essere in grado di affrontarli e soprattutto che non serva praticamente a niente ne a me ne a nessun altro, adesso poi..
    Penso sia bene cercare di riflettere un po' su tutto, anche su cio' che non si condivide si ritiene esagerato o strampalato, perfino dal delirio che ho dentito da sgarbi certamente non nuovo a questo tipo di interventi.
    Come piu' volte ribadito anche da ecko anche i suoi sono deliri, lo sono tutti quelli di chiunque teorizzi e mettanpuntini su fatti che in realta' non si conoscono, su argomenti che non si conoscono, su persone che in realta' non si conoscono, in pratica ogni volta che traiamo una conclusione su qualcosa di piu' grande di noi, di globale o di troppo complesso per le nostre nozioni, informazioni o competenze (e lo facciamo piu' o meno tutti molto piu' spesso di quanto si voglia ammettere) deliriamo.
    Meno male che e' ancora possibile poterlo fare , con qualsiasi mezzo, poi che il potere cerchi sempre di controllarli tutti i mezzi che ci concede di usare in nome della liberta' non e' una novita' di questo secolo ipertecnologico perche' lo ha sempre fatto.
    Un altra cosa che la vita mi ha insegnato e' che chi cerca il controllo perde il controllo, sempre, senza eccezioni, prima o poi finisce per perderlo.
    Eh si ci sono andato un pó pesante in effetti. La maggior parte delle volte mi trattengo, scrivo poemi e poi non li pubblico mai perché mi rendo conto di esagerare. Mi verrebbe quasi da chiedere scusa ma in realtá non ho detto cose molto piú pesanti delle sue. Io ho solo detto schietto e chiaramente che il suo atteggiamento é da spavaldo e le sue teorie non sono poi cosí fondate come crede ed ho spiegato il perché. Lui ha detto tra le righe (senza neanche ampliare, spiegare o argomentare) che siamo tutti delle capre, pecore, creduloni, chiamatele come vi pare. " se volete mangiarvi TUTTO quello che vi dicono fate pure, io non ci sto." Che vuol dire questa frase se non quello che ho appena detto?! Non é tanto piú leggera di quello che ho detto io. Peró io una volta che sbrocco la dico diretto e penso sia piú sincero cosí rispetto che buttare lí una frase da slogan per sembrare saccente. Io non lo conosco, come penso molti suoi lettori/ascoltatori, per cui mi posso solo basare su quello che scrive. E da quello che ha scritto e dal tono con cui parla sembra proprio invece volersi proclamare il prescelto, o meglio quello che ne sa di piú. E siccome questo é il suo lavoro, mi piacerebbe vedere professionalitá visto che tale si proclama, professionista del settore.
    Porgo le mie scuse se sono stato troppo duro, non modifico perché adesso non ho tempo di riformulare i miei pensieri in maniera piú docile. Quelli sono. Peró credo che siano doverose anche le sue nei confronti di chi é intervenuto in questo thread.

    Per quanto riguarda le teorie complottiste invece sono piú che daccordo con te. Infatti ho precisato subito che per me sono deliri totalmente inutili, anzi, potrebbero anche distogliere l'attenzione dal problema reale. L'ho buttata lí giusto per far capire che di pensieri ce ne sono tanti, cosiccome di teste pensanti, ma questo non é il momento di farsi le pippe mentali. Che il sistema sanitario va a merda lo stiamo dicendo almeno da 15 anni (io almeno, qualcuno sicuramente da prima) per cui non riesco proprio a vedere l'utilitá di concentrarci lí per il momento.

    @Yomi ti assicuro che io sono ben lontano dall'avere o voler avere la veritá. Anzi come ho espresso piú volte per me la veritá é un'utopia. Possiamo studiare, leggere e informarci quanto ci pare ma la veritá non la sapremo mai. Io ho espresso una mia opinione e posto delle domande
    "Cultivated in love and she's not grown for greed
    She's everything I want and also all I need"

  5. #105
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    8,388
    Mentioned
    1212 Post(s)
    Non credo che nessuno qui soprattutto ecko abbia bisogno del difensore d'ufficio di turno, pero' la frase di testa che lui ha tenuto ad evidenziare era chiaramente una provocazione, un titolo per addentrarsi poi nel discorso.
    Non credo ci sia la supponenza di sentirsi un eletto, semplicemente credo che epsonga le sue convinzioni e perplessita' come facciamo un po' tutti ciascuno a proprio modo.
    Intanto ne possiamo parlare ed e' gia' qualcosa.

    Per quanto riguarda i timori sull'Africa credo vadano un po' ridimensionati anche se dico questo con le dovute riserve visto che non ho nessuna competenza sul tema, in quanto nei paesi con un clima caldo e' statisticamente rilevato che questi tipi di virus pur essendo possibile che si manifestino alcuni casi non riescano a diffondersi in modo virale, se così aggiungo per fortuna.

    La situazione della nostra sanita' e' pari a quella di molti altri settori, vedi istruzione, servizi e quant'altro assolutamente sproporzionata al nostro sistema contributivo per cui dovremmo avere servizi di eccellenza in ogni campo.

    Al momento credo comunque che ciascuno dovrebbe fare uno sforzo per il bene di tutti.
    Contravvenire a quelle regole che possono contribuire a impedire la diffusione del virus penso che sia una cosa senza senso.

    Se nel frattempo continuiamo a discutere e confrontarci non ci vedo niente di male.

  6. #106
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    1,180
    Mentioned
    48 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da moran Visualizza Messaggio
    La situazione della nostra sanita' e' pari a quella di molti altri settori, vedi istruzione, servizi e quant'altro assolutamente sproporzionata al nostro sistema contributivo per cui dovremmo avere servizi di eccellenza in ogni campo.
    E perché invece non è così?
    Tutti mi dicono che ora non è il momento delle polemiche ma
    1. Queste non sono polemiche futili, anzi sono proprio necessarie e funzionali al contenimento del rischio di contagio
    2. Non vorrei che come al solito,una volta finita l' emergenza e spenti i riflettori , tutto ritorni come prima e ci si dimentichi delle condotte.

    Io continuo a vedere cose senza senso e senza senso di responsabilità.
    Vi dico una cosa, io a fine mese ho cominciato a sentirmi male, avevo tutti i sintomi di una brutta influenza e tosse SENZA Tregua giorno e notte per 10 GG.
    Al quarto giorno mi decido a chiamare il numero di emergenza e mi dicono che anche se ho i sintomi, se non sono entrato a contatto con positivi conclamati devo solo stare in casa e riguardarmi (ho anche una bimba piccola).
    Ora invece dicono che anche se sei venuto a contatto con infetti (come nel caso della mia compagna che lavora in ospedale) ma non hai sintomi il tampone non te lo fanno lo stesso e ti fanno andare a lavorare con sistemi di sicurezza da terzo mondo.
    Per me questo non è "contenere il rischio" anzi.

    E poi prova a parlare con qualcuno per lamentarti: finisci nel solito flipper dove si rimpallano le responsabilità tra di loro, non riesci a parlare con i responsabili di queste disposizioni, MAI.
    Ultima modifica di potpot23; 14-03-20 alle 16:13
    Hidden Content Originariamente Scritto da Pawan Kumar - ASCIA Hidden Content
    adesso li facciamo ballare con un'altra musica, la nostra, quella della Verità.
    Hidden Content

  7. #107
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    3,009
    Mentioned
    437 Post(s)
    Citazione Originariamente Scritto da potpot23 Visualizza Messaggio
    E perché invece non è così?
    Tutti mi dicono che ora non è il momento delle polemiche ma
    1. Queste non sono polemiche futili, anzi sono proprio necessarie e funzionali al contenimento del rischio di contagio
    2. Non vorrei che come al solito,una volta finita l' emergenza e spenti i riflettori , tutto ritorni come prima e ci si dimentichi delle condotte.

    Io continuo a vedere cose senza senso e senza senso di responsabilità.
    Vi dico una cosa, io a fine mese ho cominciato a sentirmi male, avevo tutti i sintomi di una brutta influenza e tosse SENZA Tregua giorno e notte per 10 GG.
    Al quarto giorno mi decido a chiamare il numero di emergenza e mi dicono che anche se ho i sintomi, se non sono entrato a contatto con positivi conclamati devo solo stare in casa e riguardarmi (ho anche una bimba piccola).
    Ora invece dicono che anche se sei venuto a contatto con infetti (come nel caso della mia compagna che lavora in ospedale) ma non hai sintomi il tampone non te lo fanno lo stesso e ti fanno andare a lavorare con sistemi di sicurezza da terzo mondo.
    Per me questo non è "contenere il rischio" anzi.

    E poi prova a parlare con qualcuno per lamentarti: finisci nel solito flipper dove si rimpallano le responsabilità tra di loro, non riesci a parlare con i responsabili di queste disposizioni, MAI.
    Quanto scrivi non credo sia contestabile.
    Anzi credo che in molti casi si possano riscontrare cose anche peggiori.
    Pero' tutto questo non ha molto a che fare con lo stabilire cio' che ora sarebbe meglio fare per tutti che mi pare sia il senso del thread.
    Purtroppo e' proprio a causa di quello che hai descritto, dell'inadeguatezza di chi ha diretto le danze fino ad ora e delle carenze strutturali di cui siamo inspiegabilmente vittime malgrado il prezzo sempre piu' alto che paghiamo che ti vengono date risposte come quelle che hai ricevuto e che creano tutti i paradossi che giustamente rilevi.
    Purtroppo e' proprio a causa di tutto questo se bisogna restare isolati per impedire che i danni siano ancora peggiori spesso arrangiandosi e senza supporti utili.
    Sacrosanto sperare che dopo questa lezione a livello globale si impari qualcosa ma anche che in molti comincino ad assumersi delle responsabilita' perche' a conti fatti ne abbiamo una piccola porzione tutti quanti, anche noi che giudichiamo e ci indignamo con i "loro" di turno che pero' non sono arrivati ad occupare le posizioni che occupano materializzandosi dal nulla...

    Io so solo che al momento ci sono tante persone che si stanno sacrificando rischiando la propria salute e purtroppo in diversi casi anche pagando non solo di persona in quanto poi ognuno ha una famiglia e dei cari.
    Ci sono persone che stanno facendo turni massacranti e che non hanno i mezzi necessari per fare fronte al problema senza correre questi rischi.
    Ci sono medici e infermieri che per evitare di minzionare e altro..non bevono, perche' per farlo dovrebbero togliersi tute e protezioni cose che richiedono cura e tempo che non hanno. E quando comunque scappa indovinate un po'
    Qualcuno ha una soluzione diversa possibile a parte fare polemiche o lamentarsi per qualche disagio personale o mancato guadagno? E' così ? Bene anzi benissimo sono tutto orecchi.
    Ultima modifica di mozart; 14-03-20 alle 18:48

  8. #108
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    891
    Mentioned
    35 Post(s)
    Ma di sti cinesi non ne vogliamo parlare?E non parlo di quelle nei centri massaggi...con loro non ce l'ho di certo..ehm...volevo dire del fatto che stanno distruggendo il pianeta inquinando a tutta spiana..o che stanno succhiando tutte le risorse del pianeta per produrre spazzatura,e adesso spargono pure sti virus in giro per il mondo.Cominciano proprio a starmi sulle p...(tranne quelle di prima eh)

  9. #109
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    381
    Mentioned
    26 Post(s)
    scusa Charlie, ma il resto del mondo occidentale noi compresi, che fa invece?

  10. #110
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Dipende da tor
    Messaggi
    891
    Mentioned
    35 Post(s)
    Beh,noi possiamo scegliere,un minimo di diritti ce li abbiamo,loro non credo,certo è che loro non cambieranno mai il loro modo di essere e noi nemmeno,quindi alla fine sopravvivrà il più forte,e non siamo noi,questo è ovvio.

Pagina 11 di 26 PrimaPrima ... 91011121321 ... UltimaUltima

Chi Ha Letto Questa Discussione: 118

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Questo sito utilizza cookies di analytics su dati esclusivamente aggregati e cookies di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente tramite plugin sociali e video.
Cliccando su oppure continuando la navigazione sul sito accetti i cookies. Per l'informativa completa clicca qui.